Menù di navigazione
Legislatura VIII - Atto ispettivo ogg. n. 1827
Oggetto:
Testo presentato: Documento protocollato
1827 - Interrogazione del consigliere Aimi, a risposta scritta, circa gli effetti, nel comparto scuola regionale, del taglio di 50.000 posti nella scuola pubblica previsti dalla manovra finanziaria per il 2007.

Testo:


 INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA
Il sottoscritto Consigliere,
premesso che dalle relazione tecnica allegata al
Ddl sulla manovra Finanziaria 2007 ora all'esame
del parlamento si evince la previsione di un taglio
di 50.000 unità del comparto scolastico da
effettuarsi nel quadriennio 2006-2010;
premesso inoltre che già a partire dall'anno
scolastico 2007-2008 si calcola verranno tagliate
19.032 unità di personale docente e 7.050 unità di
personale ATA (Amministrativi, Tecnici e
Ausiliari);
preso atto delle prese di distanza da tale
provvedimento che vengono dal mondo della scuola,
dai sindacati e da alcuni partiti che sostengono
l'attuale Governo di centro-sinistra;
considerato che tale provvedimento contrasta
palesemente con quanto scritto a pagina 238 del
Programma elettorale dell'Unione che in tema di
assunzioni e di precariato così recita:
Per gli insegnanti, e più in generale per tutto il
personale, anche con il contributo e il confronto
con le diverse forme di rappresentanza e sulla base
di accordi con le organizzazioni sindacali sulle
materie contrattuali, procederemo su tre piani:
- valorizzazione del loro ruolo, rendendoli
protagonisti del nuovo progetto culturale e
portando le retribuzioni di tutto il personale al
livello dei Paesi europei;
- lotta ad ogni forma di precarietà, con
l'immediata copertura di tutti i posti vacanti,
immettendo in ruolo coloro che già lavorano nella
scuola e agevolando coloro che si sono formati in
questi anni;
- rilancio di un sistema della prima formazione,
del reclutamento, della formazione in servizio.
Nella prima formazione e nella formazione in
servizio si deve recuperare il collegamento
università-scuola. Nel reclutamento serve un
sistema pubblico e trasparente. ;
interroga la Giunta per sapere
Quale giudizio dia della situazione suesposta;
In quale misura l' Emilia-Romagna verrà colpita da
tali tagli;
Quali provvedimenti si presume adottare per far
fronte alle eventuali future carenze di personale;
Se e con quali modalità la nostra Regione intenda
opporsi ai sopraccitati tagli.
Enrico Aimi