Menù di navigazione
Legislatura VIII- Atto di indirizzo politico ogg. n. 1852
Oggetto:
Testo presentato: Documento protocollato
1852 - Risoluzione proposta dai consiglieri Bartolini, Aimi, Renzi e Vecchi per impegnare la Giunta a rappresentare al Governo la condanna degli emiliano-romagnoli per l'atteggiamento dell'Imam di Segrate nei confronti di una parlamentare (documento in data 25 10 06).

Testo:

 RISOLUZIONE
l'Assemblea Legislativa dell'Emilia Romagna;
premesso
che nel corso di una trasmissione televisiva a
larga diffusione nazionale l'Iman di Segrate,
Signor Ali Abu Shwaima, ha definito infedele
l'interlocutrice Parlamentare Daniela Santanchè;
considerato
che tale offesa corrisponde purtroppo per l'Islam
fondamentalista ad una non velata sentenza di
condanna a morte;
valutato
che oggetto del confronto era l'utilizzo del velo:
secondo l'Iman simbolo religioso, secondo la
Parlamentare simbolo politico contrario ai più
elementari principi di libertà e di dignità della
persona, in particolare della donna;
constatato
che il Ministro dell'Interno ed il Prefetto di
Milano, hanno con assoluta tempestività approntato
per la salvaguardia della Parlamentare un programma
di sicurezza;
esprime
piena solidarietà all'On. Daniela Santanchè
riconoscendo l'importanza dell'impegno politico in
favore dell'Islam moderato e dei diritti delle
donne mussulmane;
impegna la Giunta regionale:
a rappresentare al Governo i sentimenti di condanna
degli Emiliano - Romagnoli per l'atteggiamento
violento e offensivo dell'Iman di Segrate nei
confronti di un esponente politico, eletto
democraticamente dal popolo;
a condannare senza reticenza l'intolleranza e la
violenza di individui pericolosi come l'Iman di Ali
Abu Shwaima, per il quale l'integrazione
democratica non è un valore, nonché tutti gli
atteggiamenti di scontro ideologico e religioso che
rischiano di trasformarsi in occasioni per
giustificare violenza e offese.
Luca Bartolini
Enrico Aimi
Gioenzo Renzi
Alberto Vecchi