Menù di navigazione
Legislatura VIII - Atto ispettivo ogg. n. 557
Oggetto:
Testo presentato: Documento protocollato
557 - Interrogazione del consigliere Delchiappo, a risposta scritta, in ordine alla risoluzione dei problemi derivanti dalle nuove modalità di riscossione e lettura della fornitura di gas effettuata dalla E.On Vendita s.r.l. di Verona nei comuni della Valtaro (PR).

Testo:


 INTERROGAZIONE
presentata dal consigliere Renato Delchiappo
Premesso
che nei comuni della Valtaro in provincia di Parma,
dal 1° Luglio 2005, la E.ON VENDITA s.r.l., con
sede in via E. Fermi 15 a Verona, per effetto della
diffusione per incorporazione, è subentrata allo
storico fornitore nella vendita di gas naturale.
che la E.On Vendita ha provveduto ad informare i
clienti, tramite lettera, circa la nuova
periodicità di fatturazione legata a differenti
profili di prelievo e precisamente:
1. una fattura ogni 4 mesi se il consumo annuale
non è superiore a 500 mc.;
2. una fattura ogni 3 mesi se il consumo annuale è
compreso fra 500 e 5.000 mc.;
3. una fattura al mese se il consumo annuale è
superiore a 5.000 mc.;
$ che nella medesima lettera si rendeva noto che
pure la periodicità di lettura del contatore sarà
legata al profilo di prelievo, cosicché i clienti
che consumano meno di 5.000 mc riceveranno fatture
con importi stimati sulla base di profili di
prelievo e alcune fatture di conguaglio;
considerato
che nelle zone montane una parte consistente della
popolazione residente appartiene alla fascia
anziana;
che tendenzialmente gli anziani hanno un
atteggiamento di timore e imbarazzo nei confronti
delle apparecchiature informatiche come pure dei
servizi-clienti telefonici;
che pertanto di fatto non fruirebbero del servizio
di autolettura messo a disposizione di E.ON VENDITA
per comunicare la lettura esatta del contatore e
ricevere conseguentemente fatture calcolate
sull'effettivo prelievo;
considerato, inoltre
che i continui rincari del costo della vita rendono
notoriamente sempre più complicato arrivare alla
fine del mese ;
che la popolazione di montagna anche sotto il
profilo economico risulta in posizione
svantaggiata, e che gli anziani in modo particolare
manifestano forte preoccupazione circa la capacità
di copertura finanziaria della bolletta;
interroga la Giunta per sapere:
quali iniziative intenda assumere al fine di
risolvere il problema;
se concordi nel ritenere opportuno intervenire
affinché la E.ON VENDITA ripristini le precedenti
scadenze di pagamento ovvero:
una fattura al mese nel periodo autunno-inverno;
una fattura ogni due mesi nel periodo
primavera-estate;
se non ritenga necessario aprire nuovamente gli
sportelli territoriali, chiusi dalla E.ON VENDITA,
per il pagamento diretto della fattura e per
adempire le formalità necessarie alla stipula o al
rinnovo dei contratti;
se concordi infine nella opportunità di
ripristinare il servizio di lettura diretta a
domicilio, servizio anch'esso sospeso dalla E.ON
VENDITA.
Renato Delchiappo