Menù di navigazione

 

 

N. 228

 

ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

 

_____________

 

(X Legislatura)

 

Verbale della seduta del 30 gennaio 2019 (pomeridiana)

 

_____________

 

Presidenza del vicepresidente Rainieri


 

 

La seduta ha inizio alle ore 14,25.

 

Hanno comunicato di non poter partecipare i consiglieri Benati, Cardinali e Soncini e gli assessori Donini e Petitti.

 

Si torna dalla seduta antimeridiana al dibattito generale congiunto sui seguenti oggetti:

 

7822 -Risoluzione per impegnare la Giunta a mettere a disposizione il sistema di voto telematico nei Consorzi di Bonifica. (23 01 19)

A firma del Consigliere: Tagliaferri

 

7873 -Risoluzione per impegnare la Giunta a promuovere la realizzazione di studi indipendenti sul sistema elettorale dei consorzi di bonifica. (30 01 19)

A firma dei Consiglieri: Bertani, Sensoli

 

E, prendono, ora, la parola i consiglieri Bertani e Bargi. Per fatto personale intervengono i consiglieri Iotti, Bertani e nuovamente Iotti.

 

Per le conclusioni del dibattito parla l’assessore Caselli.

 

In dichiarazioni di voto congiunte intervengono i consiglieri Tagliaferri, Iotti, Bertani, Sassi e Pettazzoni.

 

Previe separate votazioni con il dispositivo elettronico, come richiesto dai consiglieri Rancan e Tagliaferri, l’Assemblea respinge gli oggetti nn. 7822 e 7873.

 

 

7821 -Risoluzione per impegnare la Giunta ad individuare una soluzione al problema dei maggiori oneri e sanzioni derivanti dal nuovo orario regionale del servizio di trasporto ferroviario, prevedendo forme di rimborso e contribuzione agli utenti. (23 01 19)

A firma dei Consiglieri: Bertani, Sensoli

 

7868 -Risoluzione per impegnare la Giunta a proseguire il lavoro di monitoraggio continuo dell'andamento del nuovo orario ferroviario, proseguendo il confronto e l'ascolto degli enti locali e dei rappresentanti degli utenti e dei cittadini, raccogliendo da loro eventuali segnalazioni di disagi e problemi, introducendo i servizi sostitutivi necessari (senza aggravi di costi per gli utenti) e valutando, qualora le richieste si dovessero manifestare in forma circostanziata, la possibilità di indennizzare gli abbonati per i disagi subiti con contributi e sconti sugli abbonamenti mensili, facendosi inoltre interprete, nei confronti dei soggetti gestori delle esigenze di miglioramento manifestate dai pendolari, prendendo in considerazione la richiesta di reintroduzione di fermate anche nelle stazioni minori, in vista di ulteriori modifiche, possibili a partire dall’entrata in vigore del nuovo orario estivo. (30 01 19)

A firma dei Consiglieri: Bagnari, Calvano, Montalti, Rossi, Marchetti Francesca, Zappaterra, Poli, Bessi, Rontini, Sabattini, Ravaioli, Caliandro, Lori

 

In discussione generale congiunta parlano i consiglieri Bertani e Bagnari.

 

Per dichiarazioni di voto congiunte intervengono i consiglieri Pettazzoni e Bertani.

 

Con separate votazioni, l’Assemblea:

 

-          respinge con voto per dispositivo elettronico (come da richiesta del consigliere Bertani) l’oggetto n. 7821,

-          approva (per parti separate: due; così come richiesto dal consigliere Bertani) l’oggetto n. 7868.

 

Frattanto è pervenuta una richiesta di inversione dell’ordine dei lavori a firma dei consiglieri Bessi, Rontini, Caliandro, Iotti, Bagnari, Calvano, Montalti, Mumolo e Zappaterra per trattare prioritariamente l’oggetto 7085.

 

Il consigliere Facci si esprime contro l’inversione.

 

L’Assemblea approva l’inversione dei lavori e si procede, quindi, con l’oggetto:

 

7085 -Risoluzione per impegnare la Giunta a verificare presso il Governo, ed in particolare presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, a che punto sia il percorso di chiarimento avviato con la Commissione europea sulla questione sollevata circa il mancato assoggettamento delle Autorità del Sistema Portuale all’imposta sul reddito delle società, ribadendo la necessità di far valere in sede comunitaria la peculiarità delle stesse, che nella riscossione dei canoni concessori non svolgono alcuna attività economica e dunque sono non configurabili come soggetti imprenditoriali. (06 09 18)

A firma dei Consiglieri: Bessi, Rontini, Caliandro, Iotti, Bagnari, Calvano, Montalti, Mumolo, Zappaterra

 

Per discussione generale ha la parola il consigliere Bessi.

 

Per dichiarazione di voto interviene il consigliere Tagliaferri.

 

Con votazione per dispositivo elettronico, come da richiesta del consigliere Bessi, l’Assemblea approva.

 

7511 -Risoluzione per impegnare la Giunta a richiedere un confronto con il Ministero, attraverso la Conferenza unificata, per richiedere il mantenimento dei Punti Nascita ospedalieri nelle aree montane e/o disagiate della Regione, ovvero il loro ripristino laddove già soppressi, anche in deroga all'accordo Stato-Regioni del 2010. (15 11 18)

A firma del Consigliere: Facci

 

7465 -Risoluzione per impegnare la Giunta ad attivarsi di concerto con il Governo affinché anche nei territori montani della regione Emilia-Romagna si possa coniugare il diritto di nascere in montagna con il diritto di nascere in sicurezza, aggiornando i requisiti e gli standard organizzativi, tecnologici e di sicurezza che i punti nascita con volumi di attività inferiori a 500 parti all'anno devono possedere, tenendo conto anche delle caratteristiche economiche, sociali e orografiche di alcuni territori, prendendo inoltre in considerazione le valutazioni che hanno portato alla riapertura del punto nascite di Cavalese e le segnalazioni da inserirsi in una nuova richiesta di deroga finalizzata a far riprendere l’attività punto nascite di Pavullo nel Frignano. (08 11 18)

A firma del Consigliere: Galli

 

A questi documenti, la Presidenza abbina i seguenti che trattano identico argomento:

 

7339 -Risoluzione per impegnare la Giunta a prendere in considerazione le valutazioni che hanno portato il Comitato Percorso Nascita nazionale a dare parere favorevole alla riapertura del Punto nascite di Cavalese (Trento) al fine di ripresentare allo stesso Comitato una nuova richiesta di deroga finalizzata a far riprendere l'attività dei Punti Nascite di Borgo Val di Taro (RE), Castelnovo ne' Monti (PR) e Pavullo nel Frignano (MO). (18 10 18)

A firma dei Consiglieri: Delmonte, Bargi, Rainieri

 

7635 -Risoluzione per impegnare la Giunta a valutare un'ulteriore richiesta di deroga al Comitato nazionale percorso nascite, motivata e supportata da impegni relativi ad investimenti che garantiscano standard operativi, tecnologici e di sicurezza, per la riapertura dei Punti Nascita di montagna di Castelnovo ne' Monti (Re), Pavullo nel Frignano (Mo) e Borgo Val di Taro (Pr), dando inoltre corso ad una interlocuzione con il Ministero della Sanità per rivisitare i contenuti dell'accordo Stato Regioni del 2010, anche sulla base dei dati della denatalità sempre maggiore, affinché siano riaperti i punti nascita suddetti e per il futuro non ci sia il rischio di chiusura per altri. (07 12 18)

A firma dei Consiglieri: Gibertoni, Sensoli, Piccinini

 

7874 -Risoluzione per impegnare la Giunta a proseguire il confronto con il Ministero della salute per verificare la possibilità di rivedere l’accordo Stato-Regioni del 2010 al fine di contemperare le esigenze di assicurare punti nascita nei territori e nelle comunità più disagiate, nonché a mantenere informata la commissione assembleare competente sugli sviluppi del confronto. (30 01 19)

A firma dei Consiglieri: Zoffoli, Torri, Taruffi, Prodi, Mori, Campedelli, Serri, Boschini, Poli, Rontini, Molinari, Lori, Cardinali, Iotti

 

5775 -Risoluzione per impegnare la Giunta a rivolgere al Ministero della Salute istanza di riesame del parere consultivo, dallo stesso rilasciato in data 4/10/2017 alla Regione Emilia-Romagna per la richiesta di deroga per il Punto nascita di Pavullo nel Frignano, ad attivare azioni volte ad aumentare il tasso di fidelizzazione delle donne, dell'area del suddetto punto nascita, anche promuovendo innovativi servizi di ostetricia, ginecologia, neonatologia e pediatria autonomi, garantendo inoltre gli standard operativi, tecnologici e di sicurezza relativi al livello di assistenza ostetrica e pediatrico-neonatologica definiti dall'accordo del 2010. (07 12 17)

A firma dei Consiglieri: Gibertoni, Piccinini

 

7877 -Risoluzione per impegnare la Giunta a considerare la riapertura di tutti i punti nascita soppressi sul territorio regionale. (30 01 19)

A firma del Consigliere: Facci

 

In dibattito generale congiunto prendono la parola i consiglieri Galli, Facci, Delmonte, il Presidente della Giunta Bonaccini, i consiglieri Taruffi, Zoffoli (per fatto personale i consiglieri Facci, Zoffoli e nuovamente, Facci) e Torri.

 

Indi, il Presidente aggiorna l’argomento alla prossima sessione assembleare e toglie la seduta che, pertanto, ha termine alle ore 17,02.

 

______________

 

Approvato nella seduta antimeridiana del 12 febbraio 2019.

 

Il funzionario estensore: Giuseppina Rositano

 

 

Il Consigliere Segretario

Il Presidente dell’Assemblea