Menù di navigazione
Legislatura X - Commissione I - Processo Verbale del 19/06/2017 pomeridiano

 

Processo verbale n. 21

Seduta del 19 giugno 2017

 

Il giorno 19 giugno 2017 alle ore 14,30 è convocata, con nota prot. n. AL.2017.29430 del 14/6/2017, presso la sede dell’Assemblea legislativa in Bologna Viale A. Moro n. 50, la Commissione Bilancio, Affari generali ed istituzionali.

 

Partecipano alla seduta i consiglieri:

 

Cognome e nome

Qualifica

Gruppo

Voto

 

POMPIGNOLI Massimiliano

Presidente

Lega Nord Emilia e Romagna

2

presente

BERTANI Andrea

Vicepresidente

Movimento 5 Stelle

3

presente

POLI Roberto

Vicepresidente

Partito Democratico

6

presente

ALLEVA Piergiovanni

Componente

L’Altra Emilia Romagna

1

assente

BARGI Stefano

Componente

Lega Nord Emilia e Romagna

2

presente

BESSI Gianni

Componente

Partito Democratico

3

presente

BIGNAMI Galeazzo

Componente

Forza Italia

2

assente

BOSCHINI Giuseppe

Componente

Partito Democratico

3

presente

CALVANO Paolo

Componente

Partito Democratico

1

presente

CARDINALI Alessandro

Componente

Partito Democratico

2

presente

DELMONTE Gabriele

Componente

Lega Nord Emilia e Romagna

1

presente

FOTI Tommaso

Componente

Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale

1

assente

MARCHETTI Daniele

Componente

Lega Nord Emilia e Romagna

2

presente

MOLINARI Gian Luigi

Componente

Partito Democratico

6

presente

MUMOLO Antonio

Componente

Partito Democratico

2

assente

PICCININI Silvia

Componente

Movimento 5 Stelle

2

presente

PRODI Silvia

Componente

Gruppo Misto

1

assente

PRUCCOLI Giorgio

Componente

Partito Democratico

2

assente

RANCAN Matteo

Componente

Lega Nord Emilia e Romagna

2

assente

SABATTINI Luca

Componente

Partito Democratico

3

presente

TARUFFI Igor

Componente

Sinistra Italiana

2

assente

ZOFFOLI Paolo

Componente

Partito Democratico

1

presente

 

 

Partecipano alla seduta: Maurizio RICCIARDELLI (Resp. Serv. Affari legislativi e aiuti di Stato), Gianni Cottafavi (Serv. Cultura, sport e giovani).

 

Presiede la seduta: Massimiliano POMPIGNOLI

Assiste la segretaria: Claudia Cattoli

Funzionario estensore: Claudia Cattoli


Il presidente POMPIGNOLI dichiara aperta la seduta alle ore 14,45.

 

-     Approvazione del processo verbale n. 20 del 2017

 

La Commissione all’unanimità dei presenti approva il processo verbale.

 

4572 - Progetto di legge d’iniziativa della Giunta recante: “Legge comunitaria regionale per il 2017" (delibera di Giunta n. 534 del 28 04 17).

 

Il presidente POMPIGNOLI introduce l’esame del progetto di legge comunitaria e relativo collegato e cede la parola ai relatori.

 

Intervengono il relatore consigliere BESSI, il relatore di minoranza consigliere MARCHETTI, il consigliere BERTANI e il presidente POMPIGNOLI.

 

Il presidente POMPIGNOLI dichiara conclusa la discussione generale e invita la Commissione a procedere all’esame degli articoli e degli emendamenti (v. allegato), sulla base del documento di lavoro predisposto dalla segreteria.

 

Art. 1

 

Il presidente POMPIGNOLI informa che sull’articolo insiste l’emendamento 14.

 

Emendamento 14

 

Il consigliere BERTANI illustra l’emendamento.

 

La Commissione esprime parere contrario con 22 voti contrari (PD), 9 a favore (M5S, LN), nessun astenuto all’emendamento suddetto.

 

La Commissione esprime parere favorevole con 22 voti a favore (PD), 4 contrari (LN), 5 astenuti (M5S) all’articolo 1.

 

Articoli 2, 3 e 4

Con distinte votazioni di identico esito, la Commissione esprime parere favorevole con 22 voti a favore (PD), nessun contrario, 9 astenuti (LN, M5S) a ciascuno degli articoli suddetti.

 

Art. 5

La Commissione esprime parere favorevole con 22 voti a favore (PD), 5 contrari (LN), 5 astenuti (M5S) all’articolo suddetto.

 

Articoli 6, 7, 8, 9 e 10

Con distinte votazioni di identico esito, la Commissione esprime parere favorevole con 22 voti a favore (PD), nessun contrario, 10 astenuti (LN, M5S) a ciascuno degli articoli suddetti.

 

Art. 11

 

Il presidente POMPIGNOLI informa che sull’articolo insiste l’emendamento 10 e lo illustra.

 

Emendamento 10

La Commissione esprime parere contrario con 22 voti contrari (PD), 5 a favore (LN), 5 astenuti (M5S) all’emendamento suddetto.

 

La Commissione esprime parere favorevole con 22 voti a favore (PD), 5 contrari (M5S), 5 astenuti (LN) all’articolo 11.

 

Emendamento 15 (aggiuntivo dell’art. 11 bis)

 

La consigliera PICCININI illustra l’emendamento.

 

Il consigliere BESSI interviene in dichiarazione di voto.

 

La consigliera PICCININI replica.

 

La Commissione esprime parere contrario con 29 voti contrari (PD, LN), 5 a favore (M5S), nessun astenuto all’emendamento suddetto.

 

Art. 12

 

Il presidente POMPIGNOLI chiede alcuni chiarimenti sul merito dell’articolo e informa che su di esso insiste l’emendamento 16.

 

Rispondono il dott. RICCIARDELLI e il consigliere BESSI.

 

Interviene il consigliere MARCHETTI in dichiarazione di voto.

 

Emendamento 16

 

La consigliera PICCININI illustra l’emendamento.

 

Il consigliere BESSI interviene in dichiarazione di voto.

 

La Commissione esprime parere contrario con 25 voti contrari (PD), 5 a favore (M5S), 7 astenuti (LN) all’emendamento suddetto.

 

La Commissione esprime parere favorevole con 25 voti a favore (PD), 7 contrari (LN), 5 astenuti (M5S) all’articolo 12.

 

Art. 13

 

Il presidente POMPIGNOLI informa che sull’articolo insistono il subemendamento 30 e l’emendamento 17.

 

Subemendamento 30 ed emendamento 17

 

La consigliera PICCININI li illustra.

 

Il consigliere BESSI interviene in dichiarazione di voto.

 

Con distinte votazioni di identico esito, la Commissione esprime parere contrario con 25 voti contrari (PD), 5 a favore (M5S), 7 astenuti (LN) agli emendamenti suddetti.

 

La Commissione esprime parere favorevole con 25 voti a favore (PD), 5 contrari (M5S), 7 astenuti (LN) all’articolo 13.

 

Articoli 14 e 15

Con distinte votazioni di identico esito, la Commissione esprime parere favorevole con 25 voti a favore (PD), nessun contrario, 12 astenuti (LN, M5S) a ciascuno degli articoli suddetti.

 

Art. 16

 

Il presidente POMPIGNOLI informa che sull’articolo insiste l’emendamento 18.

 

Il consigliere BERTANI illustra l’emendamento.

 

Interviene il consigliere MARCHETTI in dichiarazione di voto.

 

Il presidente POMPIGNOLI chiede chiarimenti.

 

Risponde il consigliere BESSI.

 

Intervengono il presidente POMPIGNOLI, il consigliere BESSI, il presidente POMPIGNOLI, i consiglieri BERTANI e MARCHETTI e il presidente POMPIGNOLI.

 

Emendamento 18

La Commissione esprime parere contrario con 25 voti contrari (PD), 12 a favore (M5S, LN), nessun astenuto all’emendamento suddetto.

 

La Commissione esprime parere favorevole con 25 voti a favore (PD), 12 contrari (M5S, LN), nessun astenuto all’articolo 16.

 

Art. 17

 

Il presidente POMPIGNOLI informa che sull’articolo insistono gli emendamenti 19 e 9.

 

Emendamento 19

La Commissione esprime parere contrario con 25 voti contrari (PD), 12 a favore (M5S, LN), nessun astenuto all’emendamento suddetto.

 

Emendamento 9

 

Il consigliere BESSI illustra l’emendamento.

 

La Commissione esprime parere favorevole con 25 voti a favore (PD), 12 contrari (M5S, LN), nessun astenuto all’emendamento suddetto.

 

La Commissione esprime parere favorevole con 25 voti a favore (PD), 12 contrari (M5S, LN), nessun astenuto all’articolo 17 così modificato.

 

Art. 18

 

Interviene la consigliera PICCININI.

 

Risponde il consigliere BESSI.

 

La Commissione esprime parere favorevole con 25 voti a favore (PD), nessun contrario, 12 astenuti (M5S, LN) all’articolo suddetto.

 

Art. 19

La Commissione esprime parere favorevole con 25 voti a favore (PD), nessun contrario, 12 astenuti (M5S, LN) all’articolo suddetto.

 

Art. 20

 

Il presidente POMPIGNOLI informa che sull’articolo insistono gli emendamenti 20 e 13.

 

Il consigliere BESSI illustra l’emendamento 13.

 

La consigliera PICCININI illustra l’emendamento 20.

 

Emendamento 20

La Commissione esprime parere contrario con 25 voti contrari (PD), 5 a favore (M5S), 7 astenuti (LN) all’emendamento suddetto.

 

Emendamento 13

Con distinte votazioni di identico esito, la Commissione esprime parere favorevole con 25 voti a favore (PD), nessun contrario, 12 astenuti (LN, M5S) all’emendamento suddetto e all’articolo 20 così modificato.

 

Art. 21

 

Il presidente POMPIGNOLI informa che sull’articolo insiste l’emendamento 21.

 

Emendamento 21

 

La consigliera PICCININI illustra l’emendamento.

 

Interviene il consigliere BESSI.

 

La Commissione esprime parere contrario con 25 voti contrari (PD), 5 a favore (M5S), 7 astenuti (LN) all’emendamento suddetto.

 

La Commissione esprime parere favorevole con 25 voti a favore (PD), 5 contrari (M5S), 7 astenuti (LN) all’articolo 21.

 

Art. 22

 

Il presidente POMPIGNOLI informa che sull’articolo insiste l’emendamento 28.

 

Emendamento 28

 

La consigliera PICCININI illustra l’emendamento.

 

La Commissione esprime parere contrario con 25 voti contrari (PD), 5 a favore (M5S), 7 astenuti (LN) all’emendamento suddetto.

 

La Commissione esprime parere favorevole con 25 voti a favore (PD), 5 contrari (M5S), 7 astenuti (LN) all’articolo 22.

 

Articoli 23 e 24

Con distinte votazioni di identico esito, la Commissione esprime parere favorevole con 25 voti a favore (PD), nessun contrario, 12 astenuti (LN, M5S) a ciascuno degli articoli suddetti.

 

Art. 25

 

Il presidente POMPIGNOLI informa che sull’articolo insistono gli emendamenti 22 e 23.

 

Emendamenti 22 e 23

 

La consigliera PICCININI illustra l’emendamento 22.

 

Il consigliere BERTANI illustra l’emendamento 23.

 

Con distinte votazioni di identico esito, la Commissione esprime parere favorevole con 25 voti a favore (PD), nessun contrario, 12 astenuti (LN, M5S) a ciascuno degli articoli suddetti.

 

Emendamento 11 (aggiuntivo dell’art. 25 bis)

 

Il consigliere BESSI illustra l’emendamento.

 

La Commissione esprime parere favorevole con 24 voti a favore (PD), nessun contrario, 12 astenuti (LN, M5S) al nuovo articolo (che diventa art. 26).

 

Art. 26 (che diventa art. 27)

 

Il presidente POMPIGNOLI informa che sull’articolo insistono gli emendamenti 24, 25, 29, 26, 12 e 27.

 

Il consigliere BERTANI illustra gli emendamenti 24, 25, 26 e 27.

 

Il presidente POMPIGNOLI illustra l’emendamento 29.

 

Il consigliere BESSI illustra l’emendamento 12.

 

Emendamenti 24 e 25

Con distinte votazioni di identico esito, la Commissione esprime parere favorevole con 24 voti a favore (PD), nessun contrario, 12 astenuti (LN, M5S) a ciascuno degli emendamenti suddetti.

 

Emendamento 29

La Commissione esprime parere contrario con 31 voti contrari (PD, M5S), 7 a favore (LN), nessun astenuto all’emendamento suddetto.

 

Emendamento 26

La Commissione esprime parere contrario con 24 voti contrari (PD), 12 a favore (M5S, LN), nessun astenuto all’emendamento suddetto.

 

Emendamento 12

La Commissione esprime parere favorevole con 24 voti a favore (PD), 5 contrari (M5S), 7 astenuti (LN) all’emendamento suddetto.

 

Emendamento 27

La Commissione esprime parere contrario con 24 voti contrari (PD), 5 a favore (M5S), 7 astenuti (LN) all’emendamento suddetto.

 

La Commissione esprime parere favorevole con 24 voti a favore (PD), 5 contrari (M5S), 7 astenuti (LN) all’articolo 26 così modificato.

 

Il presidente POMPIGNOLI, in assenza dell’assessore competente, cede la parola ai tecnici per l’illustrazione degli emendamenti da 1 a 8.

 

Il dott. COTTAFAVI illustra le motivazioni dell’introduzione del capo III bis e la relativa disciplina in tema di sale cinematografiche.

 

Intervengono il consigliere BERTANI e il presidente POMPIGNOLI.

 

Risponde il dott. COTTAFAVI.

 

La consigliera PICCININI interviene in dichiarazione di voto.

 

Emendamenti 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7 e 8 (aggiuntivi rispettivamente degli articoli 26 bis, 26 ter, 26 quater, 26 quinquies, 26 septies, 26 octies e 26 nonies)

Con distinte votazioni di identico esito, la Commissione esprime parere favorevole con 24 voti a favore (PD), nessun contrario, 7 astenuti (LN) a ciascuno dei nuovi articoli, che diventano rispettivamente: articoli 28, 29, 30, 31, 32, 33, 34 e 35. Il gruppo assembleare Movimento 5 Stelle non partecipa al voto.

 

Art. 27 (che diventa art. 36)

La Commissione esprime parere favorevole con 24 voti a favore (PD), nessun contrario, 12 astenuti (LN, M5S) all’articolo suddetto.

 

Art. 28 (che diventa art. 37)

La Commissione esprime parere favorevole con 21 voti a favore (PD), 7 contrari (LN), 5 astenuti (M5S) all’articolo suddetto.

 

Articoli 29 e 30 (che diventano rispettivamente articoli 38 e 39)

Con distinte votazioni di identico esito, la Commissione esprime parere favorevole con 21 voti a favore (PD), nessun contrario, 12 astenuti (LN, M5S) a ciascuno degli articoli suddetti.

 

4573 - Progetto di legge d’iniziativa della Giunta recante: “Collegato alla legge comunitaria regionale 2017 – Abrogazioni di leggi, regolamenti e singole disposizioni normative regionali. Modifiche alle leggi regionali n. 2 e n. 4 del 2017” (delibera di Giunta n. 542 del 28 04 17).

 

Art. 1, emendamento 2, art. 2, emendamento 1, art. 3 e art. 4

Con distinte votazioni di identico esito, la Commissione esprime parere favorevole con 24 voti a favore (PD), nessun contrario, 12 astenuti (LN, M5S) all’articolo 1, all’emendamento 2 e all’articolo 2 così modificato, all’emendamento 1 e all’articolo 3 così modificato, e all’articolo 4.

 

Il relatore consigliere BESSI e il relatore di minoranza consigliere MARCHETTI preannunciano di svolgere relazione orale ai sensi dell’articolo 91, comma 2, del Regolamento interno dell’Assemblea legislativa.

 

 

La seduta termina alle ore 16,10.

 

Approvato nella seduta del 27 giugno 2017.

 

La segretaria

Il Presidente

Claudia Cattoli

Massimiliano Pompignoli

 


ALLEGATO al processo verbale 21

Seduta del 19 giugno 2017

 

EMENDAMENTI PRESENTATI AL PROGETTO DI LEGGE OGG. 4572

 

4572 - Progetto di legge d’iniziativa della Giunta recante: “Legge comunitaria regionale per il 2017" (delibera di Giunta n. 534 del 28 04 17).

 

 

Em 14 M5S cons Sensoli e Bertani

Nella lettera b) del comma 1 dell’articolo 1 sono cancellate le parole: “, del turismo”.

 

Em 10 LN cons Pompignoli e Marchetti

All’art. 11 (Modifiche all’articolo 56 della legge regionale n.8 del 1994) che introduce il comma 3 bis, dopo la parola “(ISPRA)” sono aggiunte le seguenti: “e la Commissione assembleare competente per materia”.

 

Em 15 M5S cons Piccinini

Dopo l’articolo 11 è inserito il seguente:

Art. 11 bis

Modifiche all’articolo 16 della legge regionale n. 8 del 1994

1. Al comma 3 dell’articolo 16 “Controllo delle specie di fauna selvatica” della legge regionale n. 8 del 1994 le parole “di norma” sono sostitute dalla parola “prioritariamente”.

 

Em 16 M5S cons Piccinini e Bertani

Nell’articolo 12, dopo il comma 1, è inserito il seguente:

“2. Dopo il comma 4 dell’articolo 8 della legge regionale n. 41 del 1997 sono inseriti i seguenti:

“5. Le imprese beneficiarie dei contributi di cui al presente articolo non devono procedere a delocalizzazioni al di fuori del territorio regionale della produzione del sito destinatario degli interventi tale da determinare una riduzione dell’occupazione di almeno 20% per un periodo di almeno tre anni.

6. Entro 180 giorni dall’entrata in vigore della legge comunitaria per il 2017 la Giunta regionale stabilisce con specifica direttiva le modalità di verifica di quanto disposto al comma 5 ed i meccanismi per il recupero dei benefici accordati.”.

 

Subemendamento 30 M5S cons Piccinini

Nell’emendamento n. 17 relativo all’articolo 13, di modifica del comma 2 dell’articolo 9 della legge regionale n. 41 del 1997, dopo le parole “beneficiarie di fondi strutturali e” sono inserite le seguenti “fino a nove punti”.

 

Em 17 M5S cons Piccinini e Bertani

Al comma 1 dell’articolo 13, di modifica del comma 2 dell’articolo 9 della legge regionale n. 41 del 1997, dopo le parole “nelle aree” sono inserite le seguenti “beneficiarie di fondi strutturali e in quelle”.

 

Em 18 M5S cons Sensoli e Bertani

L’articolo 16 è abrogato.

 

Em19 M5S cons Sensoli e Bertani

L’articolo 17 è abrogato.

 

Em 9 Giunta

Prima del comma 1 dell’articolo 17 è inserito il comma 01:

“01. Tra il comma 4 e il comma 5 dell’articolo 12 della legge regionale n. 4 del 2016 è inserito il seguente:

“4 bis. Le Destinazioni turistiche possono avvalersi mediante convenzione non onerosa del supporto da parte delle strutture della Regione per lo svolgimento delle attività di acquisizione e di gestione del personale e di beni e servizi, nonché dei relativi sistemi informativi.”.

 

Em 20 M5S cons Piccinini e Bertani

Al comma 1 dell’articolo 20, di sostituzione del comma 2 dell’articolo 15 della legge regionale n. 26 del 2004, dopo le parole: “la Regione” sono inserite le seguenti: “in collaborazione con Enea ed altri enti pubblici”.

 

Em 13 Giunta

L’articolo 20 è sostituito dal seguente:

“Art. 20

Modifiche all’articolo 15 della legge regionale n. 26 del 2004

1. Il comma 2 dell’articolo 15 della legge regionale n. 26 del 2004 è sostituito dal seguente:

“2. La Regione, ai fini del comma 1, in collaborazione con ENEA ed altri enti pubblici o privati, identifica le azioni prioritarie tra tutte quelle possibili, sulla base dell'analisi costi-benefici.”.

 

Em 21 M5S cons Piccinini

L’articolo 21 è abrogato.

 

Em 28 M5S cons Piccinini

L’articolo 22 è abrogato.

 

Em 22 M5S cons Piccinini

Il comma 1 dell’articolo 25 è abrogato.

 

Em 23 M5S cons Bertani e Piccinini

Nel comma 2 dell’articolo 25, di sostituzione del comma 4 dell’articolo 17 della legge regionale n. 13 del 2015, al termine di quest’ultimo, è aggiunto il testo seguente: “In questi casi il gestore dell'impianto dovrà dichiarare che le tecniche impiantistiche, di controllo e di gestione in uso hanno performance in linea con le migliori tecniche disponibili (MTD o BAT ‘Best Available Techniques’) tra quelle tecnicamente realizzabili ed economicamente sostenibili per ogni specifico contesto.”.

 

Em 11 PD cons Bessi

Dopo l’articolo 25 è inserito il seguente nuovo articolo:

Art. 25 bis

Modifiche dell’articolo 14 della legge regionale n. 25 del 2016

1. La rubrica dell’articolo 14 della legge regionale 23 dicembre 2016, n. 25 (Disposizioni collegate alla legge regionale di stabilità per il 2017) è integrata alla fine dalle seguenti parole: “ed energetica”.

2. Al comma 1 dell’articolo 14 della legge regionale n. 25 del 2016, dopo le parole “le funzioni di pianificazione nelle materie ambientali” sono inserite le seguenti: “ed energetiche”.

 

Em 24 M5S cons Bertani Piccinini Sassi

Nella rubrica dell’articolo 26 è cancellata la parola: “nuove”.

 

Em 25 M5S cons Bertani Piccinini Sassi

Al comma 1 dell’articolo 26 le parole: “la Regione destina una quota dell’aliquota di cui all’articolo 20 del suddetto decreto, corrisposta dai titolari di concessioni di nuove coltivazioni di idrocarburi” sono sostituite dalle seguenti: “la Regione destina a partire dal 2018 una quota dell’aliquota di cui all’articolo 20 del suddetto decreto, corrisposta dai titolari di concessioni di coltivazioni di idrocarburi”.

 

Em 29 LN cons Pompignoli

Al comma 2 dell’articolo 26 (Contributo ai Comuni dell’Emilia Romagna territorialmente interessati da concessioni di nuove coltivazioni d’idrocarburi) le parole “30 per cento” sono sostituite dalle seguenti: “50 per cento”.

 

Em 26 M5S cons Bertani Piccinini Sassi

Il comma 3 dell’articolo 26 è soppresso.

 

Em 12 PD cons Bessi

All’articolo 26 comma 4 dopo le parole: “attività economiche,” sono inserite le seguenti: “alla promozione di cultura e competenze diffuse sui temi dell’energia e dell’ambiente,”.

 

Em 27 M5S cons Bertani Piccinini Sassi

All’articolo 26, dopo il comma 4 è aggiunto il seguente:

“4 bis. Le nuove concessioni di coltivazione di idrocarburi non sono in ogni caso compatibili con gli strumenti di pianificazione di cui all’articolo 8 della legge regionale n. 26 del 2004.”.

 

Em 1 Giunta

Nel Titolo III del progetto di legge “Legge comunitaria per il 2017” dopo il Capo III è inserito il seguente:

Capo III bis

Disposizioni in materia di sale cinematografiche

Art. 26 bis

Modifiche all’articolo 1 della legge regionale n. 12 del 2006

1. Il comma 4 dell’articolo 1 della legge regionale 28 luglio 2006, n. 12 (Disciplina della diffusione dell’esercizio cinematografico) è abrogato.

 

Em 2 Giunta

Art. 26 ter

Modifiche all’articolo 3 della legge regionale n. 12 del 2006

1. Il comma 2 dell’articolo 3 della legge regionale n. 12 del 2006 è abrogato.

 

Em 3 Giunta

Art. 26 quater

Modifiche all’articolo 4 della legge regionale n. 12 del 2006

1. Il comma 1 dell’articolo 4 della legge regionale n. 12 del 2006 è sostituito dal seguente:

“1. Per integrare le finalità della presente legge con le disposizioni in materia di pianificazione territoriale ed urbanistica la Regione emana indirizzi e direttive ai sensi dall’articolo 16 della legge regionale 24 marzo 2000, n. 20 (Disciplina generale sulla tutela e l’uso del territorio), stabilendo, in particolare, i requisiti di accessibilità, le dotazioni di parcheggi pertinenziali e le dotazioni territoriali per i diversi tipi di esercizi cinematografici.”.

2. Il comma 2 dell’articolo 4 della legge regionale n. 12 del 2006 è abrogato.

 

Em 4 Giunta

Art. 26 quinquies

Modifiche all’articolo 5 della legge regionale n. 12 del 2006

1. Al comma 1 dell’articolo 5 della legge regionale n. 12 del 2006 le parole “dell’atto di programmazione” sono sostituite dalle seguenti: “degli indirizzi e delle direttive”.

2. Al comma 2 dell’articolo 5 della legge regionale n. 12 del 2006 le parole “l’atto di programmazione” sono sostituite dalle seguenti: “gli indirizzi e le direttive”.

 

Em 5 Giunta

Art. 26 sexies

Modifiche all’articolo 6 della legge regionale n. 12 del 2006

1. Il comma 2 dell’articolo 6 della legge regionale n. 12 del 2006 è abrogato.

2. Il comma 3 dell’articolo 6 della legge regionale n. 12 del 2006 è abrogato.

3. Il comma 7 dell’articolo 6 della legge regionale n. 12 del 2006 è sostituito dal seguente:

“7. Conclusi i lavori, il soggetto interessato presenta al SUAP la segnalazione certificata di conformità edilizia e di agibilità, di cui all’articolo 23 della legge regionale 30 luglio 2013, n. 15 (Semplificazione della disciplina edilizia). Nei casi in cui l’avvio dell’attività degli esercizi cinematografici è condizionato all’acquisizione di atti di assenso comunque denominati o pareri di altre amministrazioni ovvero all’esecuzione di verifiche preventive, l’interessato presenta al SUAP, unitamente alla segnalazione certificata di conformità edilizia e di agibilità, le relative istanze, ai sensi dell’articolo 19-bis, comma 3, della legge 7 agosto 1990, n. 241 (Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi), ai fini del rilascio dell’autorizzazione unica all’avvio dell’attività.”.

 

Em 6 Giunta

Art. 26 septies

Modifiche all’articolo 7 della legge regionale n. 12 del 2006

1. Al comma 1 dell’articolo 7 della legge regionale n. 12 del 2006 le parole “decreto del Presidente della Repubblica 20 ottobre 1998, n. 447 (Regolamento recante norme di semplificazione dei procedimenti di autorizzazione per la realizzazione, ampliamento, le ristrutturazione e la conversione di impianti produttivi, per l’esecuzione di opere interne di fabbricati, nonché per la determinazione delle aree destinate agli insediamenti produttivi, a norma dell’articolo 20, comma 8, della legge 15 marzo 1997, n. 59).” sono sostituite dalle seguenti: “decreto del Presidente della Repubblica 7 settembre 2010, n. 160 (Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo sportello unico per le attività produttive, ai sensi dell’articolo 38, comma 3, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133).”.

 

Em 7 Giunta

Art. 26 octies

Modifiche all’articolo 9 della legge regionale n. 12 del 2006

1. Il comma 1 dell’articolo 9 della legge regionale n. 12 del 2006 è abrogato.

 

Em 8 Giunta

Art. 26 novies

Disposizione transitoria

1. Gli indirizzi generali in materia di pianificazione territoriale, i requisiti di accessibilità, le dotazioni di parcheggi pertinenziali nonché le dotazioni territoriali per i diversi tipi di esercizi cinematografici dettati col “Programma quadriennale 2012-2015 per l’insediamento di attività cinematografiche e atto di indirizzo e coordinamento tecnico ai sensi dell’art. 4 della L.R. 28 luglio 2006, n. 12 e dell’art. 16 della L.R. 24 marzo 2000, n. 20” approvato con deliberazione dell’Assemblea legislativa n. 71 del 28 febbraio 2012 rimangono validi fino all’emanazione degli indirizzi e direttive di cui all’articolo 4, ai sensi e con le procedure previste all’articolo 16 della legge regionale 24 marzo 2000, n. 20 (Disciplina generale sulla tutela e l’uso del territorio).

 

 

EMENDAMENTI PRESENTATI AL PROGETTO DI LEGGE OGG. 4573

 

4573 - Progetto di legge d’iniziativa della Giunta recante: “Collegato alla legge comunitaria regionale 2017 – Abrogazioni di leggi, regolamenti e singole disposizioni normative regionali. Modifiche alle leggi regionali n. 2 e n. 4 del 2017” (delibera di Giunta n. 542 del 28 04 17).

 

Em 2 Giunta

Nell’elenco 1 dell’Allegato A la legge regionale 18 marzo 1996, n. 3 (Partecipazione della Regione Emilia-Romagna alla Società “Reggio Città degli studi – spa” e presentazione periodica al consiglio regionale di una relazione sulle partecipazioni regionali che sostengono lo sviluppo universitario) collocata al n. 36 del citato elenco è eliminata.

 

Em 1 Giunta

All’articolo 3, prima del comma 1, è inserito il seguente:

“01. Alla fine della lettera m) del comma 1 dell’articolo 25 della legge regionale 7 novembre 2012, n. 11 (Norme per la tutela della fauna ittica e dell’ecosistema acquatico e per la disciplina della pesca, dell’acquacoltura e delle attività connesse nelle acque interne), come sostituito dall’articolo 23 della legge regionale 6 marzo 2017, n. 2 (Modifiche alla legge regionale 7 novembre 2012, n. 11 (Norme per la tutela della fauna ittica e dell'ecosistema acquatico e per la disciplina della pesca, dell'acquacoltura e delle attività connesse nelle acque interne)), in attuazione della legge regionale 30 luglio 2015, n. 13 (Riforma del sistema di governo regionale e locale e disposizioni su Città metropolitana di Bologna, Province, Comuni e loro Unioni) le parole “fatta salva l’applicazione delle ulteriori sanzioni penali o amministrative per i comportamenti sopradescritti” sono soppresse.