Menù di navigazione
Documento vigente: Testo Coordinato

LEGGE REGIONALE 7 settembre 1981, n. 33

ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEI PRESIDI MULTIZONALI DI PREVENZIONE

Testo coordinato con le modifiche apportate da:

L.R. 20 dicembre 2013, n. 27

(1)

Art. 1
Individuazione, costituzione e gestione dei presidi multizonali di prevenzione
La presente legge disciplina, con riferimento all'articolo 22 della legge 23 dicembre 1978, n. 833 Sito esterno e nell'ambito del piano sanitario regionale, l'organizzazione e il funzionamento dei presidi multizonali di prevenzione, e stabilisce le modalità con cui deve attuarsi il coordinamento degli stessi con i servizi di medicina preventiva e igiene del lavoro e di igiene pubblica delle Unità Sanitarie Locali.
L'individuazione, l'ubicazione e gli ambiti territoriali di riferimento dei presidi multizonali di prevenzione sono determinati dalla legge di piano sanitario regionale. Agli adempimenti necessari per la loro attivazione ed organizzazione secondo le norme della presente legge provvedono i comitati di gestione delle Unità Sanitarie Locali ove i presidi medesimi hanno sede
La gestione dei presidi multizonali di prevenzione è affidata alle Unità Sanitarie Locali nel cui ambito territoriale essi sono ubicati.

Note del Redattore:

Ai sensi dell'art. 30, L.R. 19 aprile 1995, n. 44 "Riorganizzazione dei controlli ambientali e istituzione dell'Agenzia regionale per la prevenzione e l'ambiente (ARPA) dell'Emilia-Romagna" sono abrogate le norme della presente legge con essa incompatibili.