Menù di navigazione
Documento storico: Testo Originale

LEGGE REGIONALE 02 novembre 1983, n. 39

NORME PER LA FORMAZIONE DEGLI OPERATORI SANITARI INFERMIERISTICI E TECNICI E DEGLI OPERATORI SOCIALI E PER L'AGGIORNAMENTO OBBLIGATORIO DEL PERSONALE DEI SERVIZI SOCIALI E SANITARI

BOLLETTINO UFFICIALE REGIONALE n. 123 del 7 novembre 1983

Art. 4
Scuole e corsi di formazione professionale
L'attività di formazione professionale è esercitata dai Comuni singoli e associati tramite le Unità sanitarie locali nelle scuole già istituite alla data di entrata in vigore della presente legge.
L'attività di formazione è, altresì, svolta da enti e istituti privati nelle scuole e corsi già autorizzati alla medesima data.
La Giunta regionale, in base alle previsioni del fabbisogno di operatori sanitari infermieristiche e tecnici determinato dal Piano poliennale regionale di formazione professionale anche in relazione alle esigenze della programmazione sanitaria regionale, può autorizzare l'apertura di nuove scuole o la istituzione di corsi presso le Unità sanitarie locali e le altre strutture pubbliche che svolgono attività sanitaria nonchè presso enti e istituti privati.
Le scuole e i corsi istituiti presso le Università per la formazione di operatori infermieristici e operatori sanitari tecnici non laureati sono regolamentati nel quadro delle convenzioni previste dall'art. 39 della Legge 23 dicembre 1978 n. 833 Sito esterno.