ESAMI PER L'ATTIVITA' DI CONSULENZA


(Materie, modalità di svolgimento e requisiti di ammissione
agli  esami per il conseguimento dell'idoneità professionale
all'esercizio di attività di consulenza per la  circolazione
dei mezzi di trasporto)


1 - Materie di esame


L'esame  per  il  conseguimento dell'idoneità professionale
all'esercizio di attività di consulenza per la  circolazione
dei mezzi di trasporto verte sulle materie che seguono:


A) - LA CIRCOLAZIONE STRADALE


-)   Veicoli   eccezionali  e  trasporti  in   condizione   di
eccezionalitʊ
-) Nozioni di veicolo


-) Classificazione e caratteristiche dei veicoli


-) Masse e sagome limiti


-) Traino di veicoli


-) Norme costruttive e di equipaggiamento


-) Accertamenti tecnici per la circolazione


-) Destinazione ed uso dei veicoli


-) Documenti di circolazione ed immatricolazione


-) Estratto dei documenti di circolazione e di guida


-)  Circolazione  su strada delle macchine  agricole  e  delle
macchine operatrici


-) Guida dei veicoli


-)   Formalità  necessarie   per   la   circolazione   degli
autoveicoli, dei motoveicoli e dei rimorchi


-)  Formalità necessarie per il trasferimento di  proprietʤegli  autoveicoli, dei motoveicoli e dei rimorchi e  per  il
trasferimento di residenza dell'intestatario


B) - IL TRASPORTO DI MERCI


-)  Albo  nazionale degli autotrasportatori di cose per  conto
terzi


-) Comitati dell'albo e loro attribuzioni


-) Iscrizioni nell'albo, requisiti e condizioni


-) Iscrizioni delle imprese estere


-) Fusioni e trasformazioni


-) Abilitazioni per trasporti speciali


-) Variazioni dell'albo


-) Sospensioni dall'albo


-) Cancellazioni dall'albo


-) Sanzioni disciplinari


-) Effetti delle condanne penali


-) Reiscrizioni, decisioni, competenze, ricorsi


-) Omissione di comunicazioni all'albo


-) Accesso al mercato nazionale e internazionale


-) Tariffe a forcella per i trasporti di merci


-)  Documentazione obbligatoria per il trasporto di  cose  per
conto di terzi


-) Trasporto merci in conto proprio


-) Licenze


-) Commissioni per le licenze, esame e parere


-) Elencazione delle cose trasportabili


-) Revoca delle licenze


-) Ricorsi


-) Servizi di piazza e di noleggio


-) Esenzioni nella disciplina del trasporto merci


-) Trasporti internazionali


C) - NAVIGAZIONE


-) Accenni sulle norme che regolano la navigazione in generale


-) Acque marittime entro ed oltre sei miglia dalla costa


-) Navi e galleggianti


-) Unità da diporto


-) Costruzione delle imbarcazioni da diporto


-) Accertamenti e stazzatura delle imbarcazioni e delle navi


-)   Iscrizione   ed   abilitazione  alla  navigazione   delle
imbarcazioni e delle navi da diporto


-) Rilascio, rinnovo ed aggiornamento delle licenze


-) Visite periodiche ed occasionali delle imbarcazioni e delle
navi


-) Collaudo e rilascio certificato d'uso dei motori


-) Competenze del Registro italiano navale (R.I.Na.)


-)  Iscrizione  nei  registri  di  imbarcazioni  e  navi  (per
dichiarazione     di    costruzione,    prima     iscrizione,
trasferimento). Cancellazione dai registri


-)  Trascrizione nei registri di atti relativi alla proprietʥ   di  altri  atti  e  documenti  per  i  quali  occorre  la
trascrizione;   iscrizione  o  cancellazione   di   ipoteche;
rilascio estratto matricolare o copia di documenti


-)  Autorizzazione per la navigazione temporanea  di  prova  e
licenza provvisoria di navigazione


-) Noleggio e locazione


-) Importazione ed esportazione delle imbarcazioni, delle navi
e dei motori


-) Regime fiscale ed assicurativo


-)  Esami per il conseguimento dell'abilitazione al comando ed
alla condotta di imbarcazioni


-)  Esami per il conseguimento dell'abilitazione al comando di
navi


-)  Esami per il conseguimento dell'abilitazione alla condotta
di motori


-) Validitè e revisione delle patenti nautiche


-) Norme per l'esercizio dello sci nautico


D) - IL PUBBLICO REGISTRO AUTOMOBILISTICO (P.R.A.)


-) Legge del P.R.A.


-)  Legge  istitutiva dell'imposta provinciale di trascrizione
(I.P.T.)


-) Compilazione delle note


-) Iscrizioni


-) Trascrizioni


-) Annotazioni


-) Cancellazioni


E) - IL REGIME TRIBUTARIO


-) Le imposte dirette ed indirette in generale


-) L'IVA: classificazione delle operazioni, momento impositivo


-) Fatturazione delle operazioni


-) Fatturazione delle prestazioni professionali


-) Ricevuta fiscale: forma e contenuti


-)  Il  principio di territorialità dell'imposta:  operazioni
internazionali e intercomunitarie


-) Registri contabili IVA


-) Dichiarazione annuale IVA


-) Regimi speciali per la determinazione del reddito d'impresa
e dell'IVA


-) Imposte indirette relative alla circolazione dei veicoli


2 - Modalità di svolgimento degli esami


La  prova  d'esame  consiste in una prova scritta  basata  su
quesiti  a  risposta multipla predeterminata, vertenti  sulle
materie sopra elencate.


3 - Requisiti di ammissione agli esami


Possono  essere ammessi a sostenere l'esame di idoneità per
l'esercizio  dell'attività di consulenza per la circolazione
dei  mezzi  di  trasporto coloro che  sono  in  possesso  dei
seguenti requisiti:


a)  avere la cittadinanza italiana o altra condizione ad essa
equiparata  prevista  dalla legislazione  vigente  ed  essere
comunque stabiliti in Italia;


b) avere raggiunto la maggiore et໊

c)  non  avere  riportato  condanne  per  delitti  contro  la
pubblica  amministrazione,  contro  l'amministrazione   della
giustizia,   contro  la  fede  pubblica,  contro   l'economia
pubblica, l'industria e il commercio, ovvero per i delitti di
cui agli articoli 575, 624, 628, 629, 630, 640, 646, 648, 648
bis  del  codice  penale, o per qualsiasi altro  delitto  non
colposo  per  il  quale  la  legge  preveda  la  pena   della
reclusione  non  inferiore, nel minimo, a  due  anni  e,  nel
massimo,  a  cinque  anni,  salvo  che  non  sia  intervenuta
sentenza  definitiva di riabilitazione. Per i  delitti  sopra
elencati,  si  considera condanna anche l'applicazione  della
pena su richiesta delle parti, ai sensi dell'articolo 444 del
codice di procedura penale;


d) non essere sottoposto a misure amministrative di sicurezza
personali o a misure di prevenzione, previste dalla legge  27
dicembre  1956, n. 1423 (Misure di prevenzione nei  confronti
delle  persone pericolose per la sicurezza e per la  pubblica
moralit੬  e  successive modificazioni  ed  integrazioni  e
dalla  legge 31 maggio 1965, n. 575 (Disposizioni  contro  la
mafia);


e)  non essere interdetto o inabilitato o dichiarato fallito,
ovvero   non  avere  in  corso,  nei  propri  confronti,   un
procedimento per dichiarazione di fallimento;


f)  essere  in possesso di diploma di istituto secondario  di
secondo  grado  (quinquennale o  quadriennale)  o  titolo  di
studio equipollente.


Nelle  ipotesi previste dall'articolo 4, commi 6 e  7,  della
legge  4  gennaio  1994, n. 11 (Adeguamento della  disciplina
dell'attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di
trasporto  e  della certificazione per conto  di  terzi),  il
requisito  di cui alla lettera f) pu򠥳sere sostituito  dal
possesso di un attestato di partecipazione ad apposito  corso
di formazione professionale, secondo le disposizioni definite
dalla deliberazione della Giunta regionale 18 aprile 2001, n.
542.