Menù di navigazione
Legislatura VIII - Atto ispettivo ogg. n. 1176
Oggetto:
Testo presentato: Documento protocollato
1176 - Interrogazione del consigliere Salomoni, a risposta scritta, circa le modalità seguite dagli enti locali del Circondario Imolese per trasmettere la documentazione ai Consiglieri, al fine di consentire l'espletamento del loro compito istituzionale.

Testo:


 INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA
Il sottoscritto Ubaldo Salomoni Consigliere
Regionale del Gruppo Forza Italia
Premesso:
che il Nuovo Circondario Imolese è uno dei tanti
costosi enti di secondo grado superflui ai fini di
una migliore amministrazione ma, per contro, molto
funzionale alla proliferazione di poltrone utili
ai partiti politici di sinistra che detengono la
maggioranza nelle amministrazioni locali della
zona;
che nostri amministratori denunciano il metodo con
cui le amministrazioni di sinistra stanno
predisponendo il piano di trasformazione delle IPAB
e di riorganizzazione del Sociale con la
prospettiva di costituire una unica APSAP (Azienda
Pubblica Servizi alla Persona) per tutto il
territorio del Circondario. Il tutto senza il
benché minimo coinvolgimento delle IPAB
direttamente interessate, delle parti sociali e
delle minoranze, pur essendo consapevoli del
rilevante impatto che tale trasformazione avrà
sulla collettività e sui servizi erogati;
che, per l'ennesima volta, alcuni Consiglieri
comunali hanno denunciato il consistente ritardo
nella consegna della documentazione e la evitata
possibilità di approfondire e discutere nelle sedi
opportune queste problematiche di notevole rilievo
(le 350 pagine contenenti i piani di zona e la
proposta di trasformazione delle IPAB sono state
consegnate solo ad alcuni Consiglieri ed a ridosso
dei Consigli Comunali in cui sono state sottoposte
a votazione);
considerato:
- l'effettiva egemonia della sinistra nelle
amministrazioni del territorio in oggetto in virtù
della quale sembra essersi instaurata un'assoluta
assenza di autonomia decisionale da parte dei
Sindaci nei confronti della guida politica del
Circondario (che, guarda caso, corrisponde
territorialmente alla Federazione imolese dei DS);
- che per problematiche simili che risultano
complesse sia dal punto di vista normativo che
decisionale occorre garantire il concreto
approfondimento e la partecipazione di tutti i
Consiglieri, mediante la trasmissione di tutta la
documentazione in tempi congrui.
- che la non osservanza di tale regola democratica
non va sottovalutata in quanto potrebbe benissimo
essere l'espressione di una precisa volontà di
togliere alle minoranze la possibilità di un aperto
e costruttivo confronto in sede di Consiglio
comunale;
Interroga la Giunta Regionale per chiedere:
- che si verifichi, nello specifico, con che
modalità venga fornita la documentazione ai
Consiglieri delle minoranze negli enti locali del
Circondario imolese e quali strumenti vengono messi
a loro disposizione per espletare il loro compito
istituzionale (uffici, telefoni, risorse in
genere);
- che venga promosso un documento finalizzato ad
una maggiore sensibilizzazione degli Amministratori
degli enti locali al rispetto dei Diritti delle
Minoranze in riferimento alla Costituzione, allo
Statuto regionale e alle specifiche leggi di
settore;
- che nel caso specifico, della trasformazione
delle IPAB presenti nel territorio del Nuovo
Circondario Imolese, venga garantito un percorso di
coinvolgimento e partecipazione concreta di tutti i
Comuni, delle Istituzioni interessate, e delle
parti sociali.
Ubaldo Salomoni