Menù di navigazione
Legislatura VIII- Atto di indirizzo politico ogg. n. 1850
Oggetto:
Testo presentato: Documento protocollato
1850 - Risoluzione proposta dai consiglieri Varani, Lombardi, Nervegna, Dragotto, Filippi, Salomoni, Villani e Francesconi per modificare la legge finanziaria dello Stato per il 2007 al fine di sollecitare la tutela delle prerogative regionali in materia di istruzione (documento in data 24 10 06).

Testo:

 RISOLUZIONE
L'Assemblea Legislativa dell'Emilia-Romagna,
appreso che nella legge Finanziaria in discussione
sono introdotte importanti modifiche agli assetti
della scuola italiana, tali da far prefigurare una
riforma rilevante operata a mezzo finanziaria
anziché, come sarebbe politicamente e
istituzionalmente necessario, con specifica legge,
segnalato che l'attuale art. 57 crea un fondo ad
uso del ministero, drenando risorse da altre
destinazioni e prevedendone l'utilizzo definito con
decreto ministeriale, in tal modo evitando
confronti parlamentari ma soprattutto saltando le
competenze regionali,
rilevato altresì che all'art. 58 (comma 1 lettera
f) si interviene sul monte ore degli istituti
professionali in tal modo invadendo le competenze
regionali dal momento che con l'art. 117 della
Costituzione l'ordinamento dell'istruzione e
formazione professionale è di esclusiva competenza
regionale,
evidenziato che il comma 8 dell'art. 60 prevede una
riorganizzazione degli IFTS, la cosiddetta
formazione superiore, tramite DPCM, mentre tale
tipologia di formazione è di competenza regionale,
segnalato anche che nell'art. 60 (elevazione
dell'obbligo di istruzione) si modifica - di fatto
senza nemmeno citarla - una legge (art. 48 del DLgs
276/03) relativa all'apprendistato, aggiunto che il
comma 9 dell'art. 60 crea una rete di erogatori di
formazione permanente parallela, anche in questo
caso - pur con i richiami concertativi e
procedurali - lasciando intravedere una possibile
invasione nelle competenze regionali tutto ciò
rilevato e rammentate le precedenti iniziative in
sede di giurisdizione costituzionale della Regione
per la difesa delle prerogative regionali,
impegna la Giunta regionale
a sollecitare modifiche della legge finanziaria a
tutela delle prerogative regionali in materia di
istruzione,
a predisporre gli opportuni ricorsi giurisdizionali
per la difesa delle prerogative costituzionali
regionali, qualora il testo della finanziaria non
fughi i dubbi di legittimità costituzionale
relativamente alle competenze regionali in materia
di istruzione e formazione.
Gianni Varani