Menù di navigazione
Legislatura X - Commissione I - Processo Verbale del 21/05/2019 pomeridiano

 

Processo verbale n. 17

Seduta del 21 maggio 2019

 

Il giorno 21 maggio 2019 alle ore 14,30 è convocata, con nota prot. n. AL.2019.11901 del 15/5/2019, presso la sede dell’Assemblea legislativa in Bologna Viale A. Moro n. 50, la Commissione Bilancio, Affari generali ed istituzionali.

 

Partecipano alla seduta i consiglieri:

 

Cognome e nome

Qualifica

Gruppo

Voto

 

POMPIGNOLI Massimiliano

Presidente

Lega Nord Emilia e Romagna

3

presente

BERTANI Andrea

Vicepresidente

Movimento 5 Stelle

3

presente

POLI Roberto

Vicepresidente

Partito Democratico

6

presente

ALLEVA Piergiovanni

Componente

L’Altra Emilia Romagna

1

assente

BARGI Stefano

Componente

Lega Nord Emilia e Romagna

2

presente

BESSI Gianni

Componente

Partito Democratico

2

presente

BOSCHINI Giuseppe

Componente

Partito Democratico

3

presente

CALVANO Paolo

Componente

Partito Democratico

1

presente

CARDINALI Alessandro

Componente

Partito Democratico

2

presente

FACCI Michele

Componente

Fratelli d’Italia

2

presente

GALLI Andrea

Componente

Forza Italia

1

presente

IOTTI Massimo

Componente

Partito Democratico

1

presente

MARCHETTI Daniele

Componente

Lega Nord Emilia e Romagna

2

presente

MOLINARI Gian Luigi

Componente

Partito Democratico

6

presente

MUMOLO Antonio

Componente

Partito Democratico

2

presente

PICCININI Silvia

Componente

Movimento 5 Stelle

1

presente

PRODI Silvia

Componente

Gruppo Misto

1

assente

PRUCCOLI Giorgio

Componente

Partito Democratico

2

presente

RANCAN Matteo

Componente

Lega Nord Emilia e Romagna

2

assente

SABATTINI Luca

Componente

Partito Democratico

3

presente

SASSI Gian Luca

Componente

Gruppo Misto

1

assente

TARUFFI Igor

Componente

Sinistra Italiana

2

presente

ZOFFOLI Paolo

Componente

Partito Democratico

1

presente

 

È altresì presente l’assessore a Bilancio, Riordino istituzionale, Risorse Umane e Pari opportunità Emma Petitti.

 

Partecipano alla seduta: Cristiano Annovi (Resp. Serv. Sviluppo delle risorse umane e organizzazione), Maurizio Pirazzoli (Resp. Serv. approvvigionamenti, patrimonio, logistica e sicurezza), Leonardo Draghetti (Direttore generale Assemblea Legislativa), Antonella Cavallucci (Serv. Funzionamento e gestione).

 

Presiede la seduta: Massimiliano POMPIGNOLI

Assiste la segretaria: Claudia Cattoli

Funzionario estensore: Alessandro Albani


Il presidente POMPIGNOLI dichiara aperta la seduta alle ore 14,40.

 

-     Approvazione del processo verbale n. 15 del 2019

 

La Commissione approva il processo verbale all’unanimità dei presenti.

 

8124 -Progetto di legge d'iniziativa Giunta recante: “Disposizioni urgenti in materia di organizzazione”. (Delibera di Giunta n. 367 del 11 03 19)

 

Il presidente POMPIGNOLI introduce l’esame del progetto di legge e informa che al testo sono stati presentati 5 emendamenti già distribuiti ai consiglieri (v. allegato). In assenza di ulteriori richieste di intervento, dichiara conclusa la discussione generale e invita la Commissione a procedere all’esame degli articoli e degli emendamenti sulla base del documento di lavoro predisposto dalla segreteria.

 

Art. 1

 

Il relatore di minoranza FACCI chiede alcuni chiarimenti.

 

Risponde il dott. ANNOVI.

 

Il presidente POMPIGNOLI informa che sull’articolo 1 insiste l’emendamento 1.

 

La consigliera PICCININI illustra l’emendamento presentato.

 

Interviene il relatore SABATTINI che presenta l’emendamento 6.

 

La consigliera PICCININI ritira l’emendamento 1.

 

Emendamento 6

La Commissione esprime parere favorevole con 27 voti a favore (PD, SI, M5S), nessun contrario, 9 astenuti (LN, FDI) all’emendamento suddetto.

 

La Commissione esprime parere favorevole con 26 voti a favore (PD, SI), nessun contrario, 10 astenuti (LN, M5S, FDI) all’articolo 1 così modificato.

 

Art. 2

 

Il presidente POMPIGNOLI informa che sull’articolo 2 insiste l’emendamento 2.

 

La consigliera PICCININI illustra l’emendamento presentato.

 

Interviene il relatore SABATTINI.

 

Emendamento 2

La Commissione esprime parere contrario con 27 voti contrari (PD, SI), 1 a favore (M5S), 9 astenuti (LN, FDI) all’emendamento suddetto.

 

La Commissione esprime parere favorevole con 27 voti a favore (PD, SI), 3 contrari (M5S, FDI), 7 astenuti (LN) all’articolo 2.

 

Art. 3

La Commissione esprime parere favorevole con 29 voti a favore (PD, SI), 2 contrari (FDI), 11 astenuti (LN, M5S) all’articolo suddetto.

 

Art. 4

 

Il presidente POMPIGNOLI informa che sull’articolo 4 insistono gli emendamenti 3 e 5 mentre l’emendamento 4 è stato ritirato.

 

La consigliera PICCININI ritira l’emendamento 3.

 

Emendamento 5 (sostitutivo)

La Commissione esprime parere favorevole con 36 voti a favore (PD, SI, LN, M5S, FDI), nessun contrario, 1 astenuto (FI) all’emendamento suddetto.

 

Art. 5

La Commissione esprime parere favorevole con 23 voti a favore (PD, SI), nessun contrario, 14 astenuti (LN, M5S, FDI, FI) all’articolo suddetto.

 

Il relatore consigliere SABATTINI e il relatore di minoranza consigliere FACCI preannunciano di svolgere relazione orale, ai sensi dell’articolo 91, comma 2, del Regolamento interno dell’Assemblea legislativa.

 

Il presidente POMPIGNOLI propone un’inversione degli argomenti all’ordine del giorno con l’anticipazione dell’oggetto C212.

 

La Commissione concorda.

 

C212 -Richiesta di parere alla competente Commissione sullo schema di delibera della Giunta regionale recante: "Acquisizione a titolo non oneroso di beni di proprietà statale ai sensi dell'art. 56 bis del D.L. 21 giugno 2013 n. 69 convertito in legge con modificazioni, dall'art. 1 comma 1, legge 9 agosto 2013 n. 98 pubblicato nella G.U. del 21 giugno 2013 n. 144. Legge 30 dicembre 2018, n. 145. Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021. Pubblicata nella G.U. del 31 dicembre 2018 n. 62/L".

 

Il presidente POMPIGNOLI introduce l’esame dello schema di delibera.

 

Il dott. PIRAZZOLI illustra sinteticamente i contenuti dell’atto.

 

In assenza di richieste di intervento, il presidente POMPIGNOLI invita la Commissione ad esprimere il parere ai sensi dell’articolo 1, comma 5 bis, della legge regionale n. 10 del 2000.

 

La Commissione esprime parere favorevole con 35 voti a favore (PD, SI, LN, FI), nessun contrario, 5 astenuti (M5S, FDI).

 

8319 -Progetto di legge d'iniziativa Consiglieri recante: “Rideterminazione dei vitalizi in attuazione della legge 30 dicembre 2018 n. 145 (Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021) e conseguente riordino della disciplina in coerenza con l'abrogazione dell'istituto”. (10 05 19)

A firma del Consigliere: Pruccoli

 

Il presidente POMPIGNOLI introduce l’esame del progetto di legge e informa della designazione del relatore di minoranza pervenuta dai consiglieri POMPIGNOLI, BARGI, MARCHETTI, RANCAN e PICCININI, ai sensi dell’articolo 30, comma 4, del Regolamento interno dell’Assemblea legislativa.

 

La Commissione ne prende atto e nomina il consigliere Andrea BERTANI relatore di minoranza del progetto di legge ogg. 8319.

 

Il relatore PRUCCOLI illustra le tempistiche di massima relative all’iter di approvazione del progetto di legge.

 

Intervengono il relatore di minoranza BERTANI e il relatore PRUCCOLI.

 

Il presidente POMPIGNOLI propone di procedere alla discussione generale, rinviando l’esame dell’articolato nella seduta del 23 maggio, con termine per la presentazione di eventuali emendamenti alla mattinata del 22 maggio.

 

La Commissione concorda.

 

Interviene in discussione generale il relatore di minoranza BERTANI che formula alcune domande.

 

Risponde il relatore PRUCCOLI.

 

La dott.ssa CAVALLUCCI chiede alcuni chiarimenti.

 

Risponde il relatore di minoranza BERTANI.

 

Intervengono la dott.ssa CAVALLUCCI e direttore generale DRAGHETTI.

 

Il presidente POMPIGNOLI, in assenza di ulteriori richieste di intervento, ringrazia i tecnici del servizio.

 

La seduta termina alle ore 15,15.

 

Approvato nella seduta del 4 giugno 2019.

 

La segretaria

Il Presidente

Claudia Cattoli

Massimiliano Pompignoli


ALLEGATO al processo verbale 17

Seduta del 21 maggio 2019

 

 

EMENDAMENTI PRESENTATI AL PROGETTO DI LEGGE OGG. 8124

8124 -Progetto di legge d'iniziativa Giunta recante: “Disposizioni urgenti in materia di organizzazione”. (Delibera di Giunta n. 367 del 11 03 19)

(Relatore consigliere Luca Sabattini)

(Relatore di minoranza consigliere Michele Facci)

 

 

Emendamento n. 1 M5S - Cons. PICCININI

Nell’articolo 1, dopo il comma 2 è aggiunto il seguente:

“2 bis. Le assunzioni di cui presente articolo sono limitate esclusivamente al personale che nelle graduatorie di cui ai commi 1 e 2 sia risultato idoneo.”.

 

Emendamento n. 6 - PD - M5S Cons. SABATTINI e PICCININI

Nei commi 1 e 2 dell’art. 1 del pdl, dopo la parola “graduatorie” sono inserite le parole “di idonei”.

 

Emendamento n. 2 M5S - Cons. PICCININI

All’articolo 2 il comma 1 è così sostituito:

“1. Nell’articolo 4 della legge regionale 27 dicembre 2017, n. 25 (Disposizioni collegate alla legge regionale di stabilità per il 2018), dopo il comma 2, è aggiunto il seguente comma:

«2 bis. Le procedure concorsuali di cui al comma 1 possono prevedere l’applicazione di un punteggio premiante per il personale di cui all’art. 2-bis, comma 42, del decreto-legge 16 ottobre 2017, n. 148 (Disposizioni urgenti in materia finanziaria e per esigenze indifferibili), convertito con modificazioni con legge 4 dicembre 2017, n. 172,). A tale fine, i requisiti di cui alle lettere a) e b) dell’art. 2-bis, comma 42, del decreto legge n. 148 del 2017,), convertito con modificazioni con legge n. 172 del 2017 devono intendersi maturati, anche in forma cumulativa tra diverse forme di lavoro flessibile presso l’amministrazione regionale o la struttura commissariale, a condizione che le attività siano state esercitate presso le sedi commissariali o presso le sedi di servizi della Regione, delle sue agenzie e dei suoi enti. Ai fini del presente comma, in caso i processi di riordino, soppressione o trasformazione di enti, con conseguente transito di personale presso l’amministrazione regionale o la struttura commissariale, si considera anche il periodo maturato presso l’amministrazione di provenienza.».”.

 

Emendamento n. 3 M5S - Cons. PICCININI

All’articolo 4 il comma 1 è così sostituito:

“1. Dopo il comma 12 bis dell’articolo 9 della legge regionale 26 novembre 2001, n. 43 (Testo Unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna) è aggiunto il seguente:

«12-ter Il comma 12 bis non si applica al personale di ruolo inquadrato nelle categorie ivi previste in data antecedente a quella dell’entrata in vigore del Decreto Legislativo 27 ottobre 2009, n. 150 (Attuazione della legge 4 marzo 2009, n. 15, in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni).».”.

 

Emendamento n. 4 - PD Cons. SABATTINI

L’art. 4 del pdl è interamente sostituito dal seguente:

“Art. 4

Modifiche alla legge regionale n. 43 del 2001

1.Dopo il comma 12 bis dell’articolo 9 della legge regionale 26 novembre 2001, n. 43 (Testo Unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna), è inserito il seguente comma:

“12-ter. Il personale di ruolo che viene assegnato alle strutture di cui al presente articolo mantiene invariata la propria categoria e posizione economica di appartenenza”.”.

 

Emendamento n. 5 - PD Cons. SABATTINI

L’art. 4 del pdl è interamente sostituito dal seguente:

“Art. 4

Modifiche alla legge regionale n. 43 del 2001

1.Dopo il comma 12 bis dell’articolo 9 della legge regionale 26 novembre 2001, n. 43 (Testo Unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna), è inserito il seguente comma:

“12-ter. Il personale di ruolo che viene assegnato alle strutture di cui al presente articolo, qualora non in possesso dei requisiti di cui al comma 12-bis, mantiene invariata la propria categoria di inquadramento”.”.