Menù di navigazione
Legislatura XI - Atto di indirizzo politico approvato ogg. n. 726 -
Approvato in data: 27/05/2020

Testo:

 

ORDINE DEL GIORNO

 

L’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna

 

Premesso che

 

il progetto di legge di iniziativa della Giunta “Interventi destinati al sostegno finanziario delle imprese emiliano-romagnole”, oggetto 306, prevede la possibilità di “contribuiti a fondo perduto alle imprese turistiche per progetti di riqualificazione ed adeguamento delle strutture e di innovazione e potenziamento dei servizi, la cui assegnazione avviene sulla base di specifici bandi, approvati con atto della Giunta regionale che definiscano i beneficiari, le tipologie di interventi ammessi a finanziamento, i criteri, le procedure e le misure dei contributi, nel rispetto della normativa europea sugli aiuti di Stato”.

 

Considerato che

 

la Giunta regionale ha approvato l’11 novembre scorso “La strategia regionale per la riduzione dell'incidenza delle plastiche sull'ambiente”;

 

il 5 agosto 2019 la Giunta regionale ha approvato la “Dichiarazione di emergenza climatica e ambientale quale assunzione di consapevolezza e responsabilità politica, per il coordinamento e rafforzamento delle politiche, azioni e iniziative volte al contrasto del cambiamento climatico”;


i componenti dell’attuale Giunta ed in primis l’assessore Vincenzo Colla, che assomma le deleghe allo sviluppo economico, lavoro, formazione e alla green economy, sottolineano nei loro interventi in Commissione l’importanza dello sviluppo di una economia sostenibile e la promozione del Green Deal, in coerenza con il programma elettorale della coalizione di centrosinistra e con gli obiettivi del “Green Deal” europeo, l’insieme di piani, programmi e azioni promossi dall’Unione Europea che dovrà portare entro il 2030 all’abbattimento del 55% delle emissioni di CO2 ed entro il 2050 alla Carbon neutrality, facendo così dell’Unione Europea il leader mondiale nella lotta ai cambiamenti climatici.

 

Impegna la Giunta regionale

 

a prevedere - in sede di redazione dei bandi, indicati in premessa, per l’erogazione dei contributi a fondo perduto destinati alle aziende ricettive, e con riferimento ai criteri e alle tipologie di intervento - specifiche premialità per i progetti che includono interventi con finalità ambientali ed energetiche in questi campi:

 

-     riduzione dell’incidenza della plastica sull’ambiente;

-     impiego di fonti di energie rinnovabili;

-     efficientamento energetico;

-     supporto alla mobilità sostenibile;

-     raccolta differenziata dei rifiuti (carta, plastica, vetro, lattine e umido).

 

 

Approvato a maggioranza dei presenti nella seduta antimeridiana del 27 maggio 2020