Menù di navigazione
Legislatura XI - Atto ispettivo ogg. n. 3900
Oggetto:
Testo presentato: Documento protocollato
3900 - Interrogazione a risposta orale in commissione in merito agli atti vandalici che si sono registrati nella provincia di Parma, in concomitanza con l'apertura della stagione della caccia 2021/2022. A firma dei Consiglieri: Occhi, Rainieri

Testo:

INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE IN COMMISSIONE

ex articolo 112 del Regolamento interno dell’Assemblea Legislativa

 

I sottoscritti Consiglieri Regionali del Gruppo Lega Salvini Emilia-Romagna

 

Premesso che, negli ultimi giorni sono pervenute diverse segnalazioni in merito alla presenza di alcuni cartelli diffamatori nei confronti dei cacciatori con anche minacce di avvelenamento dei cani da caccia all’interno di alcuni comuni montani della provincia di Parma (es.: Calestano, Terenzo, ecc )

 

Osservato che, le normative della Regione Emilia-Romagna in materia di caccia prevede il supporto e la presenza delle Guardie Ecologiche Volontarie (GEV) le quali nell’ambito delle loro funzioni possono procedere all'accertamento di illeciti di natura amministrativa nell’ambito della legislazione sulla tutela dell’ambiente e pertanto possono anche essere utilizzate per controlli sull’attività venatoria;

 

Posto che, le GEV sono suddivise in raggruppamenti provinciali e che nell’ambito della provincia di Parma sono ben due i gruppi di Guardie Ecologiche Volontarie riconosciuti dalla Regione con i quali vi è la possibilità di istituire degli accordi quadro per definire gli ambiti di intervento delle stesse;

 

Rilevato che, anche nel corso dell’apertura della stagione di caccia 2020-2021 si sono verificati atti violenti (spari contro le auto, tentativi di intimidazione) nei confronti dei cacciatori e i cartelli esposti in questi giorni minacciano anche l’avvelenamento dei cani da caccia

 

Tenuto conto che, la pratica venatoria è una pratica molto diffusa che si ricorda è una pratica lecita e, in molte forme, è una pratica di pubblico servizio

 

INTERROGANO LA GIUNTA REGIONALE PER SAPERE

 

Se è a conoscenza di quanto sopra esposto

 

Se si intende coinvolgere maggiormente le Guardie Ecologiche Volontarie per incentivare i controlli ed evitare che si possano verificare incidenti anche più gravi di quelli già accaduti

 

Se intende mettere in campo altre forze per cercare di contrastare ed emarginare atti vandalici e aggressioni di questo tipo

 

Se la regione, alla luce delle tante minacce e azioni disturbatorie messe in atto da singoli o gruppi organizzati, intenda adottare specifiche disposizioni sanzionatorie

 

Se la regione intenda inserire fra le proprie azioni di comunicazione ambientale, ed in tema di educazione civica, rivolta anche ai più piccoli, la tematica della gestione faunistica quali azioni necessarie all'equilibrio ambientale e di salvaguardia della biodiversità.