Espandi Indice
Legislatura XI - Atto ispettivo ogg. n. 5421
Oggetto:
Testo presentato:
5421 - Interrogazione a risposta orale in commissione in merito all'affidamento dei servizi socioassistenziali ed educativi dell'Azienda Speciale dell'Unione dei Comuni Valli del Reno Lavino e Samoggia e all'introduzione di criteri di accreditamento per le cooperative che svolgono supporto scolastico. A firma della Consigliera: Castaldini

Testo:

INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE IN COMMISSIONE

 

Oggetto: Affidamento Servizi Educativi all’Unione dei Comuni Valli del Reno Lavino e Samoggia ed introduzione di criteri di accreditamento per le cooperative che svolgono supporto scolastico.

 

Il sottoscritto Consigliere

 

premesso che:

        l’Azienda Speciale dell’Unione dei Comuni Valli del Reno Lavino e Samoggia, ASC InSieme con determinazione a contrarre n. 19 del 15/02/2022 a firma del vicedirettore, ha determinato di affidare mediante una procedura telematica aperta da aggiudicare con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa derivante dal miglior rapporto qualità/prezzo, ai sensi degli artt. 60 e 95 del D. Lgs. 50/2016 e successive modifiche ed integrazioni, i servizi socio-assistenziali ed educativi area minori, disabili minori e adulti, anziani, adulti in situazione di fragilità, trasporto sociale e disagio, come di seguito definiti e suddivisi in lotti funzionali: Lotto 1 Sportello di accesso Lotto 2 Interventi educativi per persone con disabilità Lotto 3 Educativa scolastica Lotto 4 Interventi educativi per persone minorenni Lotto 5 Interventi educativi per persone adulte Lotto 6 Trasporti per persone fragili Lotto 7 Servizio di transizione abitativa;

 

rilevato che:

        per il lotto n. 3 l’aggiudicazione è andata al concorrente ALDIA COOPERATIVA SOCIALE - SOCIETA' COOPERATIVA, IN BREVE ALDIA COOPERATIVA SOCIALE che ha ottenuto un punteggio complessivo riparametrato di 98,43/100;

        a tal riguardo la Commissione rileva che, ai sensi di quanto previsto dall’art. 97 comma 3 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i., l’offerta del concorrente, pur risultando maggiormente vantaggiosa in termini di qualità e prezzo per la Stazione Appaltante, ha ottenuto un punteggio sia per l’offerta tecnica sia per l’offerta economica pari o superiore ai 4/5 del punteggio assegnabile e pertanto risultava anomala;

        la Commissione rimandava, quindi, al RUP di Asc Insieme, per tramite del Servizio Associato Gare, gli atti per la verifica della congruità dell’offerta stessa;

        il RUP di AscInsieme in data 14/06/2022 con nota assunta agli atti del protocollo dell’Unione dei Comuni Valli del Reno Lavino e Samoggia n. 16059/2022 del 14/6/2022, trasmetteva il parere positivo in merito alla congruità dell’offerta presentata dall’aggiudicatario proposto ALDIA COOPERATIVA SOCIALE - SOCIETA' COOPERATIVA, IN BREVE ALDIA COOPERATIVA SOCIALE nella quale si evidenziava che, si riporta testualmente: “le note giustificative evidenziano in modo analitico la sostenibilità dell’offerta, in relazione al progetto presentato, ai costi del personale, alle altre voci di costo che hanno determinato il prezzo finale”;

 

ricordato che:

        il possesso dei profili professionali previsti nel Capitolato Speciale d’Appalto Allegato A4 alla sezione specifica riguardante i singoli lotti deve essere fornita mediante esibizione dell’elenco del personale impiegato nell’esecuzione dell’appalto, corredato dai curriculum vitae dei soggetti indicati;

        il RUP procede, laddove non effettuata in sede di verifica di congruità dell’offerta, a verificare, a pena di esclusione, che il costo del personale non sia inferiore ai minimi salariali retributivi indicati nelle tabelle redatte annualmente dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali;

 

considerato che:

        i servizi educativi scolastici rivestono un ruolo importante e strategico per le famiglie e richiedono una particolare attenzione visto che l’utenza è rappresentata da minori;

        ai lavoratori, circa 120, che svolgevano la medesima funzione negli anni passati pare abbiano ricevuto una offerta economica molto inferiore all’attuale e di durata pari solo al periodo scolastico (o in alternativa l’impiego con altre mansioni in altri centri della cooperativa);

 

si interroga la Giunta per sapere se:

 

        sia a conoscenza dei fatti esposti e se ritenga congrua l’azione della stazione appaltante;

        ritenga svilente una così diversa contrattualistica per gli operatori delle scuole;

        queste modalità di aggiudicazioni possano mettere a rischio la continuità educativa e didattica o ne possano pregiudicare la qualità;

 

si chiede, altresì, alla Giunta se:

 

        ritenga percorribile, al di là del caso specifico, un percorso per qualificare e accreditare le cooperative che offrono servizi educativi così da standardizzare l’offerta e verificare preventivamente e in modo continuo il mantenimento dei parametri qualitativi.

 

Espandi Indice