Espandi Indice
Legislatura XI - Atto ispettivo ogg. n. 5463
Oggetto:
Testo presentato:
5463 - Interrogazione a risposta orale in commissione in merito alle misure da adottare per garantire la continuità didattica per i corsi serali delle classi III e IV negli istituti scolastici secondari di secondo grado in provincia di Parma per l'anno scolastico 2022/2023. A firma del Consigliere: Rainieri

Testo:

INTERROGAZIONE a risposta in commissione

ex art. 113 comma 1 REgolamento interno

 

Il sottoscritto Consigliere regionale del Gruppo Lega Salvini Emilia-Romagna,

 

Premesso che, nonostante le rassicurazioni date dalle organizzazioni sindacali in data 26 maggio u.s. per cui verrebbe garantita per l’anno scolastico 2022-2023 la continuità didattica ai corsi serali già in essere in provincia di Parma, agli studenti e ai docenti interessati sarebbero giunte notizie che verrebbero garantite le sole classi V mentre non vi sarebbero risorse sufficienti da parte dell’Ufficio Scolastico Regionale e quello di ambito territoriale di Parma e Piacenza per garantire le classi III e IV.

 

Rilevato che anche nella risposta recante data 20/06/2022 all’interrogazione 5184 l’Assessore regionale a scuola, università, ricerca e agenda digitale ha confermato che in quel momento risultavano autorizzati i corsi serali per le sole classi V e che per le restanti classi l’Ufficio Scolastico Regionale avrebbe garantito il proprio impegno a un’attenta valutazione delle esigenze necessarie a garantire la continuità dell’offerta didattica.

 

Evidenziato che per il solo Istituto Giordani di Parma sarebbero già pervenute oltre 100 iscrizioni ai corsi serali, la maggioranza delle quali per le classi III e IV e che, come accade ogni anno, è prevedibile che si aggiungano nuove iscrizioni tra settembre e ottobre.

 

Considerato che

        se non saranno garantite le risorse per la continuità didattica i numerosi studenti interessati a proseguire gli studi nei corsi serali delle scuole secondarie di Parma per le classi III e IV saranno costretti a interrompere il percorso scolastico a meno di affrontare quotidiani non agevoli spostamenti serali verso Piacenza e Reggio Emilia;

        a quanto pare in Emilia-Romagna il pericolo di soppressione delle classi serali III e IV sarebbe esclusivo per gli istituti secondari di secondo grado della provincia di Parma;

        nelle comunicazioni istituzionali non vi è mai stato accenno alle risorse da assicurare per avviare nuovi corsi scolastici serali ma unicamente ad assicurare la continuità didattica per quelli già avviati.

 

Ricordata l’importanza sociale unanimemente ribadita dei corsi serali nelle scuole secondarie di secondo grado.

 

Interroga la Giunta regionale per sapere

 

Se risponde al vero che ad oggi i corsi serali per le classi III e IV negli istituti scolastici secondari di secondo grado in provincia di Parma per l’anno scolastico 2022/2023 non sarebbero ancora stati garantiti e quali ne sarebbero le ragioni.

 

Per quali motivi l’eventualità della soppressione di questi corsi serali potrebbe esclusivamente avverarsi per gli istituti della provincia di Parma.

 

Quali iniziative intende attuare affinché siano recuperate le risorse necessarie a garantire la continuità didattica per i corsi serali delle classi III e IV e l’avvio di nuovi corsi serali per tutti gli interessati. 

 

Espandi Indice