Menù di navigazione
Legislatura X- Atto di indirizzo politico ogg. n. 8347
Oggetto:
Testo presentato: Documento protocollato
Risoluzione per impegnare la Giunta ad attivarsi al fine di richiedere a tutti i distretti le osservazioni così da ottimizzare e monitorare l'utilizzo delle risorse erogate con il Fondo regionale per la non autosufficienza; ad informare periodicamente, utilizzando le varie tecnologie di comunicazione disponibili, tutte le organizzazioni sindacali e del terzo settore sui miglioramenti che le osservazioni possono produrre. (16 05 17) A firma del Consigliere: Marchetti Daniele

Testo:

RISOLUZIONE

 

L’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna

 

Premesso che:

 

L’art. 31 della LR della legge regionale n. 25/2016 (Legge finanziaria regionale) prevede che al fine di ottimizzare e monitorare l’utilizzo delle risorse erogate con il Fondo regionale per la non autosufficienza istituito con l’articolo 51 della legge regionale 23 dicembre 2004, n. 27 (Legge finanziaria regionale adottata a norma dell'articolo 40 della legge regionale 15 novembre 2001, n. 40 in coincidenza con l'approvazione del bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario 2005 e del bilancio pluriennale 2005-2007), la Giunta regionale informa annualmente la commissione assembleare competente sulle eventuali osservazioni pervenute all’Ufficio di Distretto dalle organizzazioni sindacali territoriali, dai soggetti del terzo settore e dai cittadini ed utenti dei servizi.

 

Considerato che:

 

Per poter fornire alla competente commissione dell’Assemblea Legislativa il quadro informativo relativo al 2018, la Regione svolge il monitoraggio previsto chiedendo ai territori le informazioni relative al Fondo regionale per la non autosufficienza e fornendo le indicazioni su come procedere alla raccolta delle eventuali osservazioni da parte delle organizzazioni sindacali territoriali, dei soggetti del terzo settore e dei cittadini ed utenti o altri soggetti portatori di interesse in merito all’utilizzo del FRNA in modo omogeneo su tutto il territorio regionale.

 

Per semplificare la raccolta è stato chiesto ai Responsabili degli Uffici di Piano e ai Direttori di distretto di individuare un unico punto di sintesi e raccolta a livello di ambito distrettuale in modo da trasmettere alcune informazioni sintetiche in Regione secondo uno schema uniforme.

 

Rilevato che:

 

Non tutti i distretti hanno inviato le schede con le osservazioni.

 

Dei complessivi 38 ambiti distrettuali, solo 10 territori dichiarano di aver ricevuto una o più osservazioni, per un numero complessivo di 21 diverse segnalazioni (vedi tabella 1), 4 distretti non hanno inviato nessuna scheda.

 

Queste provengono nello specifico: n. 9 dalle Organizzazioni Sindacali; n. 11 da utenti/familiari; n. 3 da organizzazioni del Terzo Settore.

 

IMPEGNA IL PRESIDENTE E LA GIUNTA REGIONALE:

 

Ad attivarsi al fine di richiedere a tutti i distretti le osservazioni così da ottimizzare e monitorare l’utilizzo delle risorse erogate con il Fondo regionale per la non autosufficienza.

 

Ad informare periodicamente, utilizzando le varie tecnologie di comunicazione disponibili, tutte le organizzazioni sindacali e del terzo settore sui miglioramenti che le osservazioni possono produrre.

 

 

Daniele Marchetti