Menù di navigazione
Legislatura XI - Atto ispettivo ogg. n. 3124
Oggetto:
Testo presentato: Documento protocollato
3124 - Interpellanza circa l'avvio di screening per i cittadini che usufruiscono di servizi sul nostro territorio da fuori Regione, con particolare riguardo alle azioni da mettere in campo per permettere la pronta ripresa dell’attività delle Università. A firma della Consigliera: Castaldini

Testo:

INTERPELLANZA

 

Oggetto: Screening studenti universitari e accesso anche per i fuori sede al tampone in farmacia

 

Il sottoscritto Consigliere

 

Visto che:

̶            il 20 ottobre 2020 in IV commissione è stata approvata all’unanimità la risoluzione 1686 emendata dalla sottoscritta consigliera per estendere la possibilità anche agli studenti fuori sede di poter usufruire dei test sierologici in farmacia;

̶            la Giunta Regionale ha comunicato in occasione dell’Assemblea legislativa del 29 marzo 2021 di offrire la copertura vaccinale anche ai docenti e al personale scolastico in servizio in Emilia-Romagna ma residenti in una altra regione;

 

rilevato che:

̶            diverse sigle di studenti, tra cui “Studenti per la Libertà”, hanno presentato ai rettori delle università regionali un progetto per effettuare uno screening sistematico degli allievi;

̶            la richiesta avanzata è quella di permettere con apposita convenzione con le farmacie la possibilità a tutti gli studenti, sia in sede che fuori sede, sia con il medico di medicina generale in regione e non, di effettuare il tampone con cadenza coordinata, regolare e ravvicinata;

̶            questa soluzione permetterebbe una progressiva e rapida riapertura in sicurezza degli spazi universitari, garantendo lezioni ed esami in presenza, oltre che l’utilizzo delle aule studio e delle biblioteche.

 

considerato che:

̶            altre Regioni hanno avviato percorsi per lo screening dei cittadini che entrano nei loro territori da fuori Regione con costi a carico del SSR;

̶            l’ordinanza 17/2021 del Presidente della Sicilia, ad esempio, dispone per chi non è in possesso dell’esito negativo del tampone effettuato nelle ultime 48 ore, la possibilità di eseguirlo, gratuitamente, in un centro pubblico;

 

chiede alla Giunta di sapere:

 

̶            se intenda avviare screening dei cittadini entrano, abitano, usufruiscono di servizi sul nostro territorio da fuori Regione;

̶            quali azioni intenda mettere in campo per permettere la pronta ripresa dell’attività delle Università e quali per tutelare gli studenti fuorisede.