Menù di navigazione
Legislatura IX - Commissione II - Processo Verbale del 12/06/2014 pomeridiano

     

     

     

     

    Processo verbale n. 17

    Seduta del 12 giugno 2014

     

    Il giorno giovedì 12 giugno 2014 alle ore 14.30 è convocata, con nota prot. n. AL.2014.22627 del 6/06/2014, presso la sede dell’Assemblea Legislativa in Bologna Viale A. Moro n. 50, la Commissione Politiche economiche.

     

    Partecipano alla seduta i Consiglieri:

     

    Cognome e nome

    Qualifica

    Gruppo

    Voto

     

    GRILLINI Franco

    Presidente

    Gruppo Misto

    3

    presente

    ALESSANDRINI Tiziano

    Vicepresidente

    Partito Democratico

    5

    presente

    CAVALLI Stefano

    Vicepresidente

    Lega Nord Padania Emilia e Romagna

    3

    presente

    BARTOLINI Luca

    Componente

    Forza Italia - PDL

    3

    assente

    CARINI Marco

    Componente

    Partito Democratico

    3

    presente

    DEFRANCESCHI Andrea

    Componente

    Movimento 5 Stelle Beppegrillo.it

    1

    assente

    FAVIA Giovanni

    Componente

    Gruppo Misto

    1

    presente

    GARBI Roberto

    Componente

    Partito Democratico

    3

    presente

    LOMBARDI Marco

    Componente

    Forza Italia - PDL

    3

    assente

    MANDINI Sandro

    Componente

    Italia dei Valori - Lista Di Pietro

    2

    presente

    MANFREDINI Mauro

    Componente

    Lega Nord Padania Emilia e Romagna

    1

    assente

    MORI Roberta

    Componente

    Partito Democratico

    3

    presente

    NALDI Guido

    Componente

    Sinistra Ecologia e Libertà – Idee Verdi

    2

    presente

    NOE’ Silvia

    Componente

    UDC - Unione di Centro

    1

    assente

    PAGANI Giuseppe

    Componente

    Partito Democratico

    3

    presente

    SCONCIAFORNI Roberto

    Componente

    Federazione della Sinistra

    2

    presente

    SERRI Luciana

    Componente

    Partito Democratico

    4

    presente

    VILLANI Luigi Giuseppe

    Componente

    Forza Italia - PDL

    4

    presente

    ZOFFOLI Damiano

    Componente

    Partito Democratico

    3

    presente

     

    Sono altresì presenti i consiglieri: Thomas CASADEI e Roberto MONTANARI

     

     

    Presiede la riunione: Franco Grillini

    Assiste il Segretario: Giovanni Fantozzi

    Funzionario estensore: Bruna Nulli Rinalducci

     

     


    Il presidente GRILLINI dichiara aperta la seduta alle ore 14.45.

     

    -     Approvazione del processo verbale n. 16 del 2014;

     

    La Commissione approva all’unanimità dei presenti.

     

    4833 - Progetto di legge d'iniziativa dei consiglieri Carini, Pariani, Marani, Mazzotti, Mumolo, Pagani, Piva, Zoffoli e Monari: "Norme per la promozione e lo sviluppo della cooperazione sociale. Abrogazione della legge regionale 4 febbraio 1994, n. 7 "Norme per la promozione e lo sviluppo della cooperazione sociale, attuazione della legge 8 novembre 1991, n. 381"" (05 12 13).

    (Sede consultiva – Parere alla Commissione referente Politiche per la Salute e Politiche Sociali)

    (Relatore consigliere Marco Carini)

     

    Introduce il presidente GRILLINI.

     

    Il relatore, consigliere CARINI, illustra il progetto di legge.

     

    Il presidente GRILLINI mette in votazione la remissione del parere alla Commissione referente.

     

    La Commissione approva all’unanimità dei presenti (con 41 voti a favore, nessun contrario e nessun astenuto)

     

    4738 - Progetto di legge: "Norme per la promozione e il sostegno dell'economia solidale". A firma dei Consiglieri: Naldi, Casadei, Pariani, Ferrari, Zoffoli, Grillini, Sconciaforni, Donini, Meo, Defranceschi, Mumolo, Barbati, Favia, Pagani, Alessandrini, Monari, Piva, Barbieri, Paruolo, Montanari (14 11 13)

    (Relatore consigliere Giovanni Favia)

     

    Il presidente GRILLINI apre la discussione sull’articolato del pdl.

     

    Il consigliere relatore FAVIA illustra 8 emendamenti a sua firma e dei consiglieri CASADEI e NALDI.

     

    Il consigliere NALDI illustra l’emendamento n. 9 a sua firma.

     

    Intervengono i consiglieri MANDINI, MORI, VILLANI.

     

    Il consigliere NALDI e il relatore, consigliere FAVIA, replicano agli intervenuti.

     

    Articolo 1

     

    Sull’articolo insistono gli emendamenti n. 1 e n. 2.

     

    La commissione accoglie entrambi gli emendamenti con 34 voti a favore (PD, IDV, FdS, SEL-V, Gruppo Misto), 3 contrari (LN) e nessun astenuto.

     

    La commissione approva l’articolo 1 con 34 voti a favore (PD, IDV, FdS, SEL-V, Misto), 3 contrari (LN) e nessun astenuto.

     

    Articolo 2

     

    La commissione approva l’articolo 2 con 34 voti a favore (PD, IDV, FdS, SEL-V, Misto), 3 contrari (LN) e nessun astenuto.

     

    Articolo 3

     

    Sull’articolo insistono gli emendamenti n. 3, n. 4 e n. 5.

     

    La commissione accoglie gli emendamenti con 34 voti a favore (PD, IDV, FdS, SEL-V, Misto), 3 contrari (LN) e nessun astenuto.

     

    La commissione approva l’articolo 3 con 34 voti a favore (PD, IDV, FdS, SEL-V, Misto), 3 contrari (LN) e nessun astenuto.

     

    Articolo 4

     

    Sull’articolo insistono gli emendamenti n. 6 e n.7.

     

    La commissione accoglie gli emendamenti con 34 voti a favore (PD, IDV, FdS, SEL-V, Misto), 3 contrari (LN) e nessun astenuto.

     

    La commissione approva l’articolo 4 con 32 voti a favore (PD, FdS, SEL-V, Misto), 3 contrari (LN) e 2 astenuti (IDV).

     

    Articolo 5

     

    Sull’articolo insiste l’emendamento n. 9.

     

    La commissione accoglie l’emendamento con 34 voti a favore (PD, IDV, FdS, SEL-V, Misto), 3 contrari (LN) e nessun astenuto.

     

    La commissione approva l’articolo 5 con 34 voti a favore (PD, IDV, FdS, SEL-V, Misto), 3 contrari (LN) e nessun astenuto.

     

    Articoli da 6 a 9

     

    La commissione approva gli articoli 6, 7, 8, 9 con 34 voti a favore (PD, IDV, FdS, SEL-V, Misto), 3 contrari (LN) e nessun astenuto.

     

    Articolo 10

     

    Sull’articolo insiste l’emendamento n. 8.

     

    La commissione accoglie l’emendamento con 32 voti a favore (PD, IDV, FdS, SEL-V, Misto), 3 contrari (LN) e 2 astenuti (IDV).

     

    La commissione approva l’articolo 10 con 32 voti a favore (PD, IDV, FdS, SEL-V, Misto), 3 contrari (LN) e 2 astenuti (IDV).

     

    Il presidente GRILLINI dichiara conclusa la seduta alle ore 15.50.

     

    Approvato nella seduta del 19 giugno 2014.

     

    Il Segretario

    Il Presidente

    Giovanni Fantozzi 

    Franco Grillini

     


    Allegato:

     

     

    EMENDAMENTI AL PROGETTO DI LEGGE OGGETTO 4738

     

     

    Emendamento n. 1 Casadei Naldi Favia

     

    modifica dell’art.1 comma 3 con l’aggiunta della lettera j) “ricostruzione e consolidamento di relazioni di solidarietà e reciprocità tra cittadini”

     

     

    Emendamento n. 2 Casadei Naldi Favia

     

    modifica dell’art.1 comma 4 con l’aggiunta della lettera p) “banche del tempo”

     

     

    Emendamento n. 3 Casadei Naldi Favia

     

    modifica dell’art. 3 comma 1 con l’inserimento, dopo la lettera c):

    della lettera d) “Banche del Tempo”, i soggetti associativi e/o le esperienze che promuovono e gestiscono lo scambio di azioni e saperi tra persone basato sul tempo come unità di misura”

     

     

    Emendamento n. 4 Casadei Naldi Favia

     

    modifica dell’art. 3 comma 1 con l’inserimento, dopo la lettera d):

    della lettera e) “Commercio Equo e Solidale”, l’attività svolta da quegli enti - non aventi scopo di lucro - che tramite esplicito richiamo nello Statuto hanno come scopo il praticare un approccio alternativo al commercio internazionale tradizionale, finalizzato ad ottenere una maggiore equità nelle relazioni economiche internazionali attraverso l’offerta di migliori condizioni economiche ed assicurando i diritti dei produttori marginalizzati dal mercato, specialmente nel Sud del mondo, e che conformano la propria attività alle norme volontarie elaborate:

    a) dalle associazioni internazionali per il commercio equo e solidale, quali WFTO (World Fair Trade Organization) e FLO (Fairtrade Labelling Organizations International) e in coerenza con la Risoluzione del Parlamento europeo sul commercio equo e solidale e lo sviluppo (2005/2245(INI)) del 6 luglio 2006;

    b) dagli enti che promuovono ed organizzano il settore a livello nazionale, quali AGICES (Assemblea Generale Italiana del Commercio Equo e Solidale), e a livello regionale;

     

     

    Emendamento n. 5 Casadei Naldi Favia

     

    modifica dell’art. 3 comma 1 con il successivo scalare delle lettere dalla e) “Agricoltura contadina di prossimità” alla k) “Sistemi di scambio non monetario”, conseguentemente a quanto riportato nell’emendamento sopra proposto.

     

     

    Emendamento n. 6 Casadei Naldi Favia

     

    modifica dell’art. 4 comma 2, lettera b) con l’aggiunta del punto 2) “promuovendo lo scambio di azioni e saperi tra le persone basato sul tempo come unità di misura, per lo sviluppo di relazioni fiduciarie di comunità”

     

     

    Emendamento n. 7 Casadei Naldi Favia

     

    modifica dell’art. 4 comma 2, lettera e) punto 3) come segue: “creando un Fondo Regionale destinato a realtà di finanza etica mutualistica solidale, che rispettino quanto previsto alla lettera precedente, per l’abbattimento degli interessi passivi sui prestiti concessi a esperienze di economia solidale operanti negli ambiti previsti dall’articolo 1, comma 4 della presente legge. La Giunta, con proprio atto, adotta le disposizioni procedurali e organizzative per la sua attuazione”.

     

     

    Emendamento n. 8 Casadei Naldi Favia

     

    modifica dell’art.10 come segue: “Art. 10 (Norma finanziaria).

    1. Per l’attuazione della presente legge, con riferimento alle leggi settoriali vigenti,  la Regione provvede mediante l’utilizzazione dei fondi previsti a valere sugli stanziamenti del bilancio di previsione 2014 e pluriennale 2014-2016.

    2. Agli oneri derivanti dall'attuazione degli artt. 4 comma 2 lett. e), 6, 7 e 8, per l’esercizio finanziario 2014, la Regione fa fronte mediante l'istituzione di apposite unità previsionale di base e appositi capitoli nella parte spesa del bilancio regionale, la cui copertura  è assicurata dai fondi a tale scopo specifico accantonati, nell'ambito del fondo speciale di cui alla U.P.B. 1.7.2.2.29100, del capitolo 86350 "Fondo speciale per far fronte agli oneri derivanti da provvedimenti legislativi regionali in corso di approvazione - spese correnti"  del bilancio regionale per l’esercizio finanziario 2014. La  Giunta regionale è autorizzata a provvedere, con proprio atto, alla relativa variazione al bilancio di competenza e di cassa del bilancio 2014. L’attuazione nel corso del 2014 degli artt. 4 comma 2 lett. e), 6, 7 e 8 è comunque sospesa fino allo stanziamento delle risorse previste

    3. Per gli esercizi successivi al 2014, la Regione provvede al finanziamento degli interventi di cui alla presente legge nei limiti degli stanziamenti annualmente autorizzati ai sensi di quanto disposto dall'articolo 37 della legge regionale 15 novembre 2001, n. 40 (Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna, abrogazione della L.R. 6 luglio 1977, n. 31 e della L.R. 27 marzo 1972, n. 4)”.

     

     

    Emendamento n. 9 Naldi

     

    modifica dell’art. 5 punto 1):

    sopprimere lettera a)