Menù di navigazione
Legislatura XI - Commissione V - Processo Verbale del 23/09/2021 antimeridiano

    Processo verbale n. 33

    Seduta del 23 settembre 2021

     

    Il giorno 23 settembre 2021 alle ore 9,30 è convocata, con nota prot. n. PG/2021/20781 del   16/09/2021, presso la sede dell’Assemblea legislativa in Bologna Viale A. Moro n. 50, la Commissione Cultura, Scuola, Formazione, Lavoro, Sport e Legalità in seduta congiunta con la Commissione Territorio, Ambiente, Mobilità e, a seguire in ordinaria che si svolge in modalità mista, con la presenza in sede della Presidente e dei seguenti membri per Gruppo assembleare: Costa Andrea, Gerace Pasquale, Mumolo Antonio e Pillati Marilena, Bessi Gianni (PD), Amico Federico e Taruffi Igor (ERCEP), Bondavalli Stefania, Pigoni Giulia e Felicori Mauro (BP), Stragliati Valentina e Liverani Andrea (Lega), Barcaiuolo Michele (FDI), nonché degli altri partecipanti in via telematica ai sensi della deliberazione dell’Assemblea legislativa n. 3 del 27 marzo 2020 e a seguito della riunione della Conferenza dei presidenti dei Gruppi del 18 marzo 2021 e della successiva decisione dell’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea legislativa.

     

    Partecipano alla seduta i consiglieri:

    Cognome e nome

    Qualifica

    Gruppo

    Voto

     

    MARCHETTI Francesca

    Presidente

    Partito Democratico Bonaccini Presidente

    9

    presente

    BONDAVALLI Stefania

    Vicepresidente

    Bonaccini Presidente

    1

    presente

    LIVERANI Andrea

    Vicepresidente

    Lega Salvini Emilia-Romagna

    6

    presente

    AMICO Federico Alessandro

    Componente

    Emilia-Romagna coraggiosa, ecologista, progressista

    1

    presente

    BARCAIUOLO Michele

    Componente

    Fratelli d’Italia – Giorgia Meloni

    3

    presente

    BERGAMINI Fabio

    Componente

    Lega Salvini Emilia-Romagna

    1

    assente

    CASTALDINI Valentina

    Componente

    Forza Italia – Berlusconi per Borgonzoni

    1

    presente

    COSTA Andrea

    Componente

    Partito Democratico Bonaccini Presidente

    2

    presente

    FABBRI Marco

    Componente

    Partito Democratico Bonaccini Presidente

    2

    presente

    FELICORI Mauro

    Componente

    Bonaccini Presidente

    1

    presente

    GERACE Pasquale

    Componente

    Partito Democratico Bonaccini Presidente

    1

    presente

    GIBERTONI Giulia

    Componente

    Gruppo Misto

    1

    assente

    MALETTI Francesca

    Componente

    Partito Democratico Bonaccini Presidente

    6

    presente

    MASTACCHI Marco

    Componente

    RETE CIVICA Progetto Emilia-Romagna

    1

    assente

    MONTEVECCHI Matteo

    Componente

    Lega Salvini Emilia-Romagna

    4

    presente

    MUMOLO Antonio

    Componente

    Partito Democratico Bonaccini Presidente

    1

    presente

    PICCININI Silvia

    Componente

    Movimento 5 Stelle

    1

    assente

    PIGONI Giulia

    Componente

    Bonaccini Presidente

    1

    presente

    PILLATI Marilena

    Componente

    Partito Democratico Bonaccini Presidente

    2

    presente

    RANCAN Matteo

    Componente

    Lega Salvini Emilia-Romagna

    1

    assente

    STRAGLIATI Valentina

    Componente

    Lega Salvini Emilia-Romagna

    2

    presente

    TARUFFI Igor

    Componente

    Emilia-Romagna coraggiosa, ecologista, progressista

    1

    presente

    ZAMBONI Silvia

    Componente

    Europa Verde

    1

    assente

     

    È presente il consigliere Gianni BESSI (PD).

     

    Sono, altresì, presenti l’assessore a cultura e paesaggio Mauro FELICORI e l’assessore al Bilancio, personale, patrimonio, riordino istituzionale Paolo CALVANO.

     

    Partecipa alla seduta Gianni COTTAFAVI (Servizio cultura e giovani).

     

     

    Presiede la seduta: Francesca MARCHETTI

    Assiste la segretaria: Monica Bernardi

    Funzionario estensore: Antonella Agostini

     


    I presidenti MARCHETTI e CALIANDRO dichiarano aperta la seduta congiunta alle ore 9,50                       procedendo preliminarmente all’appello, ciascuno per la propria commissione, ai sensi della deliberazione dell’Assemblea legislativa n. 3 del 27 marzo 2020, per poi proseguire con un secondo appello degli assenti, ai fini dell’identificazione certa dei partecipanti.

     

    3869 -Progetto di legge d'iniziativa Giunta recante: “Misure urgenti a sostegno del sistema economico ed altri interventi per la modifica dell’ordinamento regionale”. (Delibera di Giunta n. 1327 del 24/08/2021)

     

    La presidente MARCHETTI introduce l’esame della proposta e ricorda che le commissioni oggi riunite sono chiamate ad esprimere ciascuna un parere consultivo alla commissione referente Politiche economiche.

     

    Il relatore BULBI illustra per linee essenziali il progetto di legge in esame, soffermandosi in particolare sugli articoli di interesse delle commissioni qui riunite.

     

    Prende la parola anche il relatore di minoranza POMPIGNOLI, che anticipa anche il voto di astensione del gruppo Lega.

     

    In assenza di altre richieste di intervento, la presidente MARCHETTI procede con la votazione del parere in sede consultiva.

     

    La commissione Cultura, Scuola, Formazione, Lavoro, Sport e Legalità esprime, per quanto di competenza, parere favorevole sull’oggetto 3869 con 27 voti a favore (PD, BP, ERCEP), nessun contrario e 15 astenuti (Lega, FDI).

     

    Anche il presidente CALIANDRO cede la parola ai consiglieri per le dichiarazioni di voto.

     

    La commissione Territorio, Ambiente, Mobilità esprime, per quanto di competenza, parere favorevole sull’oggetto 3869 con 26 voti a favore (PD, BP, ERCEP), nessun contrario e 12 astenuti (Lega, FDI).

     

    I presidenti MARCHETTI e CALIANDRO, in assenza di ulteriori interventi, ringraziano e dichiarano chiusa la seduta congiunta alle ore 10,15.

     

    La seduta prosegue in ordinaria dalle ore 10,20.

     

    -          Approvazione dei processi verbali nn. 30, 31 e 32 del 2021

     

    La commissione li approva all’unanimità.

     

    3584 -Progetto di legge d’iniziativa Giunta recante: "Interventi per la promozione e il sostegno dell'editoria del libro. Modifiche alle leggi regionali n. 18 del 2000 e n. 7 del 2020." (Delibera di Giunta n. 890 del 14 06 21)

     

    La presidente MARCHETTI, in assenza di interventi, chiude la discussione generale e dà inizio all’esame dell’articolato, premettendo che sono stati presentati n. 15 emendamenti (v. Allegato).

    Informa che si procederà all’esame articolo per articolo e che, ognuno di questi, verrà esaminato congiuntamente ai relativi eventuali emendamenti, votando prima questi ultimi e, a seguire, l’articolo. Il capogruppo o un componente dichiarerà il voto dell’intero gruppo, fatta salva la possibilità di ciascun commissario di dichiarare il proprio voto difforme, da segnalarsi via chat in caso di collegamento da remoto.

     

    Il relatore consigliere MUMOLO svolge un intervento preliminare dando atto dell’apprezzabile lavoro di confronto svolto tra i gruppi.

     

    Titolo

     

    Sul Titolo insiste l’emendamento n. 3.

     

    La relatrice di minoranza consigliera STRAGLIATI illustra l’emendamento che sostituisce il titolo del progetto di legge.

     

    Il relatore MUMOLO spiega le ragioni per cui non è accoglibile.

     

    In assenza di ulteriori interventi, la presidente MARCHETTI procede con la votazione dell’emendamento.

     

    La commissione respinge con 28 voti contrari (PD, BP, ERCEP), 16 a favore (Lega, FDI, FI) e nessun astenuto l’emendamento n. 3.

     

    Articolo 1

     

    Sull’articolo 1 insiste l’emendamento n. 9.

     

    Il relatore MUMOLO illustra l’emendamento.

     

    In assenza di interventi, la presidente MARCHETTI procede con la votazione dell’emendamento e, a seguire, dell’articolo. Il gruppo FI non risulta più in collegamento.

     

    Con distinte votazioni di identico esito la commissione accoglie l’emendamento n. 9 ed esprime parere favorevole all’art. 1, come emendato, con 28 voti a favore (PD, BP, ERCEP), nessun contrario e 15 astenuti (Lega, FDI).

     

    Articolo 2

     

    Sull’articolo 2 insistono gli emendamenti nn. 10, 11, 12, 14.

     

    Il relatore MUMOLO illustra l’emendamento 10.

     

    Il consigliere COSTA illustra gli emendamenti 11 e 12.

     

    Il relatore MUMOLO, in assenza della consigliera Piccinini, firmataria dell’emendamento 14, spiega le ragioni per cui non è accoglibile.

     

    In assenza di interventi, la presidente MARCHETTI procede con la votazione degli emendamenti e, a seguire, dell’articolo.

     

    La commissione accoglie all’unanimità, con 43 voti a favore (PD, BP, ERCEP, Lega, FDI), nessun contrario e astenuto l’emendamento n. 10.

     

    Con distinte votazioni di identico esito la commissione accoglie con 28 voti a favore (PD, BP, ERCEP), nessun contrario e 15 astenuti (Lega, FDI) gli emendamenti nn. 11 e 12.

     

    La commissione respinge con 28 voti contrari (PD, BP, ERCEP), nessuno a favore e 15 astenuti (Lega, FDI) l’emendamento n. 14.

     

    La commissione esprime parere favorevole all’articolo 2, come emendato, con 28 voti a favore (PD, BP, ERCEP), nessun contrario e 15 astenuti (Lega, FDI).

     

    Articolo 3

     

    Sull’articolo 3 insistono gli emendamenti nn.1, 2, 4.

     

    La relatrice di minoranza consigliera STRAGLIATI illustra l’emendamento 1.

     

    Il relatore MUMOLO spiega le ragioni per cui non sarà accolto.

     

    Interviene l’assessore FELICORI sul tema della promozione della lettura.

     

    In assenza di interventi, la presidente MARCHETTI procede con la votazione dell’emendamento.

     

    La commissione respinge con 28 voti contrari (PD, BP, ERCEP), 15 a favore (Lega, FDI) e nessun astenuto l’emendamento n. 1.

     

    La relatrice di minoranza consigliera STRAGLIATI illustra gli emendamenti 2 e 4.

     

    In assenza di interventi, la presidente MARCHETTI procede con la votazione degli emendamenti e, a seguire, dell’articolo.

     

    Con distinte votazioni di identico esito la commissione respinge con 28 voti contrari (PD, BP, ERCEP), 15 a favore (Lega, FDI) e nessun astenuto gli emendamenti nn. 2 e 4.

     

    La commissione esprime parere favorevole all’articolo 3 nel testo base con 28 voti a favore (PD, BP, ERCEP), nessun contrario e 12 astenuti (Lega).

     

    Emendamenti nn. 5 e 6 (che introducono rispettivamente gli articoli 3 bis, 3 ter).

     

    La relatrice di minoranza consigliera STRAGLIATI illustra gli emendamenti 5 e 6.

     

    Il relatore MUMOLO spiega le ragioni che impediscono l’accoglimento di entrambi gli emendamenti.

     

    In assenza di interventi, la presidente MARCHETTI procede con la votazione degli emendamenti.

     

    Con distinte votazioni di identico esito la commissione respinge con 28 voti contrari (PD, BP, ERCEP), 12 a favore (Lega) e nessun astenuto gli emendamenti nn. 5 e 6.

     

    Interviene l’assessore FELICORI con riferimento agli emendamenti respinti.

     

    Articolo 4

     

    Sull’articolo 4 insiste l’emendamento n. 13.

     

    Il relatore MUMOLO illustra l’emendamento.

     

    In assenza di interventi, la presidente MARCHETTI procede con la votazione dell’emendamento e, a seguire, dell’articolo.

     

    Con distinte votazioni di identico esito la commissione accoglie l’emendamento n. 13 ed esprime parere favorevole all’art. 4, come emendato, con 28 voti a favore (PD, BP, ERCEP), nessun contrario e 15 astenuti (Lega, FDI).

     

    Sull’art. 5 non insistono emendamenti.

     

    In assenza di interventi, la presidente MARCHETTI procede con la votazione dell’articolo.

     

    La commissione esprime parere favorevole all’articolo 5 nel testo base con 28 voti a favore (PD, BP, ERCEP), nessun contrario e 15 astenuti (Lega, FDI).

     

    Sulla Rubrica del Capo II insiste l’emendamento n. 7.

     

    La relatrice di minoranza consigliera STRAGLIATI illustra l’emendamento.

     

    Il relatore MUMOLO spiega le ragioni per cui non è accoglibile.

     

    In assenza di ulteriori interventi, la presidente MARCHETTI procede con la votazione dell’emendamento.

     

    La commissione respinge con 28 voti contrari (PD, BP, ERCEP), 15 a favore (Lega, FDI, FI) e nessun astenuto l’emendamento n. 7.

     

    Sugli articoli 6 e 7 non insistono emendamenti.

     

    Con distinte votazioni di identico esito la commissione esprime parere favorevole agli articoli 6 e 7 nel testo base con 28 voti a favore (PD, BP, ERCEP), nessun contrario e 15 astenuti (Lega, FDI).

     

    Emendamento n. 8 (che introduce l’articolo 7 bis)

     

    La relatrice di minoranza consigliera STRAGLIATI illustra l’emendamento.

     

    Il relatore MUMOLO spiega le ragioni per cui non è accoglibile.

     

    In assenza di ulteriori interventi, la presidente MARCHETTI procede con la votazione dell’emendamento.

     

    La commissione respinge con 28 voti contrari (PD, BP, ERCEP), 15 a favore (Lega, FDI) e nessun astenuto l’emendamento n. 8.

     

    Articolo 8

     

    Sull’articolo 8 insiste l’emendamento n. 15.

     

    In assenza di interventi, la presidente MARCHETTI procede con la votazione dell’emendamento e, a seguire, dell’articolo.

     

    La commissione respinge all’unanimità con 43 voti contrari (PD, BP, ERCEP, Lega, FDI), nessuno a favore e nessun astenuto l’emendamento n. 15.

     

    La commissione esprime parere favorevole all’articolo 8 nel testo base con 28 voti a favore (PD, BP, ERCEP), nessun contrario e 15 astenuti (Lega, FDI).

     

    Sull’art. 9 non insistono emendamenti.

     

    In assenza di interventi, la presidente MARCHETTI procede con la votazione dell’articolo.

     

    La commissione esprime parere favorevole all’articolo 9 nel testo base con 28 voti a favore (PD, BP, ERCEP), nessun contrario e 15 astenuti (Lega, FDI).

     

    La presidente MARCHETTI propone di dare mandato agli uffici per il coordinamento formale del testo del progetto di legge ai sensi dell’articolo 97, comma 2, del Regolamento interno.

     

    La commissione concorda.

     

    La presidente MARCHETTI chiede, quindi, ai relatori se intendano svolgere relazione orale o scritta.

     

    Il relatore della commissione MUMOLO e la relatrice di minoranza STRAGLIATI preannunciano la relazione orale, ai sensi dell’articolo 91, comma 2, del Regolamento interno.

     

    3888 -Relazione sulla clausola valutativa di cui all'art. 12 della L.R. n. 12/2006 "Disciplina della diffusione dell’esercizio cinematografico" – triennio 2017-2019.

    La presidente MARCHETTI introduce e cede la parola.

     

    Il dottor COTTAFAVI illustra la relazione riguardante la clausola valutativa.

     

    Intervengono i consiglieri AMICO e COSTA.

     

    Svolge brevi considerazioni conclusive l’assessore FELICORI.

     

    La presidente MARCHETTI, in mancanza di altri interventi, considera svolta la relazione e chiusa la discussione sulla clausola valutativa, ringrazia e passa al successivo oggetto all’ordine del giorno. 

     

    3595 -Risoluzione per impegnare la Giunta ad istituire una borsa di studio dedicata alla memoria dei caduti nell'eccidio del 7 luglio 1960 a Reggio Emilia, finalizzata alla realizzazione di un archivio storico e un fondo documentale di ricerca. (18 06 21)

    A firma dei Consiglieri: Amico, Costa, Mori, Soncini, Bondavalli, Mumolo

     

    La presidente MARCHETTI introduce la risoluzione oggetto n.3595 e cede la parola al primo firmatario.

     

    Il consigliere AMICO illustra la risoluzione.

     

     Intervengono la consigliera BONDAVALLI che anticipa anche il voto favorevole del suo gruppo di appartenenza e il consigliere COSTA.

     

    In assenza di ulteriori interventi, la presidente MARCHETTI chiede ai gruppi di esprimere le dichiarazioni di voto.

     

    La commissione approva la risoluzione n. 3595 con 28 voti a favore (PD, BP, ERCEP), nessun contrario e 12 astenuti (Lega).

     

     La presidente MARCHETTI ringrazia e dichiara chiusa la seduta.

     

    La seduta termina alle ore 11,50.

     

    Approvato nella seduta del 7 ottobre 2021.

     

    La segretaria

    La Presidente

    Monica Bernardi

    Marchetti Francesca

     

     

    ALLEGATO

     

    EMENDAMENTI AL PROGETTO DI LEGGE OGGETTO 3584

     

    Emendamento 1 Mastacchi, Stragliati

    all’Art 3 inserire nel comma 1

    “lettera C) a enti pubblici ed enti privati del nostro territorio regionale, per la realizzazione di iniziative a promozione del libro, della lettura, dei premi e concorsi letterari “

     

    Emendamento 2 Mastacchi, Stragliati

    all’Art 3 inserire il comma 1 bis

    “La Regione intende sostenere la partecipazione dei piccoli editori alle manifestazioni librarie dell’editoria dell’anno 2021-2022 aventi carattere regionale, nazionale ed internazionale con modalità in presenza o in remoto, attraverso l’assegnazione di un voucher a fondo perduto a copertura delle spese sostenute per l’acquisto di uno spazio e dei relativi servizi correlati.”

     

    Emendamento 3 Stragliati

    Nel titolo del presente progetto di legge le parole “Modifiche alle leggi regionali n. 18 del 2000 e n. 7 del 2020.” sono così modificate “MODIFICHE ALLE LEGGI REGIONALI N. 18 DEL 2000, N. 26 del 2001 E N. 7 DEL 2020”.

     

    Emendamento 4 Stragliati

    All’articolo 3, comma 2, del presente progetto di legge, dopo le parole “in materia di aiuti di Stato,” sono integrate le seguenti parole “assunto il parere della competente commissione assembleare,”.

     

    Emendamento 5 Stragliati

    “Articolo 3-bis

    (Ulteriori misure di sostegno alla filiera dell’editoria libraria)

    1. Con legge finanziaria la Regione determina l’entità del contributo erogabile alle imprese di cui all’articolo 3, comma 1, che sottoscrivono aumenti di capitale o sostengono investimenti per la ristrutturazione aziendale e l'ammodernamento tecnologico. Tale contributo sarà proporzionale a quanto dovuto alla Regione Emilia-Romagna a titolo di imposta regionale sulle attività produttive (IRAP).

    2. Il contributo è concesso per il periodo di imposta 2021 e per i due periodi di imposta successivi ai soggetti di cui al comma 1, con le modalità previste dalla legge regionale 1 agosto 2019, n. 18.”.

     

    Emendamento 6 Stragliati

    “Articolo 3-ter

    (Potenziamento del patrimonio librario in disponibilità dei soggetti

    facenti parte dell’organizzazione bibliotecaria regionale)

    1. Al fine di sostenere la filiera dell’editoria libraria la Regione, con legge finanziaria, determina annualmente, limitatamente al triennio 2021-2023, l’entità del contributo destinato al potenziamento del patrimonio librario nella disponibilità dei soggetti di cui all’articolo 11, comma 2, della legge regionale 24 marzo 2000, n. 18 (Norme in materia di biblioteche, archivi storici, musei e beni culturali), tramite l’acquisto di libri da parte dei singoli soggetti beneficiari presso le librerie del territorio.

    2. La Giunta regionale con propri atti, definisce i criteri e le modalità per la concessione, l’erogazione, o l’eventuale revoca dei contributi di cui al comma 1, nonché le modalità di presentazione delle domande.

    3. Le risorse assegnate a ciascun soggetto devono essere utilizzate esclusivamente per l’acquisto di libri, da effettuarsi per almeno il settanta per cento presso almeno tre diverse librerie con codice ATECO principale 47.61 presenti sul territorio della provincia o città metropolitana in cui si trova la biblioteca. Ove in tale territorio non siano presenti o attive almeno tre librerie con codice ATECO principale 47.61, l’acquisto può essere effettuato nel territorio della regione”.

     

    Emendamento 7 Stragliati

    La rubrica del Capo II del presente progetto di legge è così integralmente sostituita “MODIFICHE ALLE LEGGI REGIONALI N. 18 DEL 2000, N. 26 del 2001 E N. 7 DEL 2020”.

     

    Emendamento 8 Stragliati

    “Articolo 7-bis

    (Modifiche alla legge regionale 8 agosto 2001, n. 26)

    1. All’articolo 3 (Tipologia degli interventi), comma 1, lettera a), punto 1), della legge regionale 8 agosto 2001, n. 26 (Diritto allo studio ed all'apprendimento per tutta la vita. Abrogazione della legge regionale 25 maggio 1999, n. 10), le parole “o semigratuita dei libri di testo agli alunni della scuola dell'obbligo e delle superiori, ai sensi dell'art. 156, comma 1, del T.U. n. 297 del 16 aprile 1994, dell'art. 27 della legge 23 dicembre 1998, n. 448 e dei relativi provvedimenti attuativi” sono così modificate “dei libri di testo agli alunni della scuola dell'obbligo e delle superiori, ai sensi dall’articolo 156, comma 1, del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297 (Approvazione del testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado) e dall’articolo 27 della legge 23 dicembre 1998, n. 448 (Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo), attraverso il sistema della cedola libraria anche in modalità digitale, garantendo la libera scelta tra i fornitori da parte delle famiglie stesse.”.

     

    Emendamento 9 Mumolo

    Al comma 1 dell’art. 1 tra le parole “l’editoria del libro” e le parole “quale strumento” sono inserite le seguenti parole:

    “indipendentemente dal formato – fisico o digitale – in cui le opere siano realizzate e distribuite”

     

    Emendamento 10 Mumolo

    Allart. 2 comma 1 alla lettera a) tra le parole la qualificazione delle impresee sostenere la creazione di nuove attivitàsono inserite le seguenti parole:

    “con particolare attenzione per quelle piccole e medie,”

     

    Emendamento 11 Costa

    All’art. 2 comma 1 alla lettera c) tra le parole con particolare riferimentoe alle nuove tecnologiesono inserite le seguenti parole:

    “- anche nell’ottica di una maggiore sostenibilità dei processi -”

     

    Emendamento 12 Costa

    All’art. 2 comma 1 alla lettera d) tra le parole manifestazioni fieristichee regionaliè inserita la seguente parola:

    “locali”

     

    Emendamento 13 Mumolo

    Il testo del comma 2 dell’art. 4 è sostituito dal seguente testo:

    “2. I soggetti beneficiari dei contributi, di cui al comma 1 art. 3, comunicano alla Regione, previa richiesta, le informazioni necessarie alla valutazione degli effetti della presente legge”

     

    Emendamento 14 Piccinini

    Nell’articolo 2 dopo il comma 1 è aggiunto il seguente:

    “1-bis. Gli Interventi del comma 1 sono realizzati sostenendo in via prioritaria le imprese di piccolissima, piccola e media dimensione.”

     

    Emendamento 15 Piccinini

    Al comma 2 dell’articolo 1 nella legge regionale n. 7 del 2002, come modificato dall’articolo 8 del progetto di legge n. 3584, dopo le parole: “archeologico o etnoantropologico e” sono aggiunte le seguenti: “naturalistico nonché”.