Menù di navigazione

Legislatura X - Convocazione Assemblea legislativa

Sedute dal 23/02/2016 al 24/02/2016

 

L’ASSEMBLEA LEGISLATIVA è convocata per

 

Martedì 23 febbraio 2016

alle ore  9.30 (fino alle ore 13.00)

 

alle ore 15.00 (fino alle ore 18.00)

 

 

Mercoledì 24 febbraio 2016

alle ore   9.30 (fino alle ore 13.00)

 

alle ore 15.00 (fino alle ore 18.00)

 

 

con il seguente

 

ORDINE DEL GIORNO

 

 

Dissenso del Presidente del Gruppo assembleare Fratelli d’Italia Tommaso Foti, ai sensi dell’art. 18 comma 3 del Regolamento interno, sull’ordine del giorno della presente tornata assembleare.

________________________________________________________________________________

 

 

Si informa che la Conferenza dei Presidenti dei Gruppi ha preannunciato la richiesta di iscrizione all’ordine del giorno dell’Assemblea, ai sensi dell’art. 75 del Regolamento, del seguente oggetto:

 

2165 - Proposta recante: "Indirizzi e criteri per la formulazione del programma 2016 di edilizia scolastica ai sensi della L.R. 22 maggio 1980 n.39 e ss.mm. e ii. Proposta all'Assemblea legislativa" (Delibera di Giunta n. 149 del 15 02 16).

___________________

 

-          La Commissione “Cultura Scuola Formazione Lavoro Sport e Legalità”, ha espresso parere favorevole nella seduta del 18 febbraio 2016 con la seguente votazione: 28 voti a favore, nessun contrario, 9 astenuti.

 

 

PROGETTI DI LEGGE

 

1533 - Progetto di legge d'iniziativa Consiglieri recante: "Favorire l'attività sportiva per le famiglie disagiate". (28 10 15)

A firma dei Consiglieri: Bargi, Fabbri, Rainieri, Delmonte, Marchetti Daniele, Rancan, Pettazzoni, Liverani, Pompignoli

___________________

 

-          Testo n. 2/2016 licenziato dalla Commissione “Cultura Scuola Formazione Lavoro Sport e Legalità” nella seduta del 28 gennaio 2016 con parere contrario;

 

-          Progetto di legge composto da 4 articoli;

 

-          Il relatore della Commissione, consigliere Marco Pettazzoni, ha preannunciato di svolgere la relazione orale.

________________________________________________________________________________

 

1671 - Progetto di legge d'iniziativa Consiglieri recante: "Modifica alla legge regionale 30 giugno 2003, n. 12 (Norme per l'uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere, per ognuno e per tutto l'arco della vita, attraverso il rafforzamento dell'istruzione e della formazione professionale, anche in integrazione tra loro)". (24 11 15)

A firma dei Consiglieri: Bargi, Fabbri, Rainieri, Delmonte, Marchetti Daniele, Rancan, Pettazzoni, Liverani, Pompignoli

___________________

 

-          Testo n.1/2016 licenziato dalla Commissione “Cultura Scuola Formazione Lavoro Sport e Legalità” nella seduta del 28 gennaio 2016 con parere contrario;

 

-          Progetto di legge composto da 4 articoli;

 

-          Il relatore della Commissione, consigliere Andrea Liverani, ha preannunciato di svolgere la relazione orale.

________________________________________________________________________________

 

1989 - Petizione popolare per consentire che la caccia in forma vagante alla selvaggina stanziale con l’uso del fucile possa essere svolta solamente con l’ausilio del/i cane/i da caccia. (Delibera dell'Ufficio di Presidenza di ammissibilità n. 5 del 19 01 16)

 

1961 - Progetto di legge d’iniziativa della Giunta recante: "Modifiche alla legge regionale 15 febbraio 1994, n. 8 "Disposizioni per la protezione della fauna selvatica e per l’esercizio dell’attività venatoria" in attuazione della legge regionale 30 luglio 2015, n. 13 "Riforma del sistema di governo regionale e locale e disposizioni sulla Città metropolitana di Bologna, Province, Comuni e loro unioni" e della legge 11 febbraio 1992, n. 157 "Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio"" (Delibera di Giunta n. 12 del 11 01 16).

___________________

 

-          La Commissione “Politiche Economiche” ha provveduto all’abbinamento del Pdl n. 1961 alla Petizione n. 1989 a norma dell’art. 121, comma 2, del Regolamento (prot. n. 5794 del 04 02 2016);

 

-          Testo  Pdl n. 1/2016 licenziato dalla Commissione “Politiche Economiche” nella seduta del 15 febbraio 2016 con il titolo: “”Modifiche alla legge regionale 15 febbraio 1994, n. 8 "Disposizioni per la protezione della fauna selvatica e per l’esercizio dell’attività venatoria" in attuazione della legge regionale 30 luglio 2015, n. 13 "Riforma del sistema di governo regionale e locale e disposizioni sulla Città metropolitana di Bologna, Province, Comuni e loro unioni" e della legge 11 febbraio 1992, n. 157 "Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio". Abrogazione della Legge Regionale 6 marzo 2007, n. 3 “Disciplina dell’esercizio delle deroghe previste dalla Direttiva 2009/147/CE””;

 

-          Progetto di legge composto da 60 articoli e da scheda tecnico finanziaria;

-          Il relatore della Commissione, consigliere Gian Luigi Molinari, ha preannunciato di svolgere relazione orale;

 

-          Il relatore di minoranza, consigliere Massimiliano Pompignoli, ha preannunciato di svolgere relazione orale.

 

-          Il Consiglio delle Autonomie locali ha espresso parere favorevole.

________________________________________________________________________________

 

1854 - Progetto di legge d'iniziativa della Giunta recante: "Norme regionali in materia di organizzazione degli esercizi farmaceutici" (Delibera di Giunta n. 2149 del 21 12 15).

___________________

 

-          Testo n. 1/2016 licenziato dalla Commissione “Politiche per la salute e Politiche sociali” nella seduta del 16 febbraio 2016 con il titolo: “Norme regionali in materia di organizzazione degli esercizi farmaceutici e di prenotazioni di prestazioni specialistiche ambulatoriali";

 

-          Progetto di legge composto da 23 articoli e da scheda tecnico finanziaria;

 

-          Il relatore della Commissione, consigliere Giuseppe Paruolo, ha preannunciato di svolgere relazione orale;

 

-          Il relatore di minoranza, consigliere Gabriele Delmonte, ha preannunciato di svolgere relazione orale;

 

-          Il Consiglio delle Autonomie locali ha espresso parere favorevole.

 

 

ATTI AMMINISTRATIVI

 

2018 - Proposta recante: “Agenda digitale dell'Emilia-Romagna: Linee di indirizzo del Piano regionale per lo sviluppo telematico, delle ICT e dell'e-government ai sensi dell'art. 6 della legge regionale n. 11/2004. Proposta all'Assemblea legislativa” (Delibera di Giunta n. 42 del 18 01 16).

___________________

 

-          La Commissione “Bilancio Affari generali ed Istituzionali”, ha espresso parere favorevole nella seduta del 9 febbraio 2016 con la seguente votazione: 23 voti a favore, nessun contrario, 10 astenuti.

 

-          Il Consiglio delle Autonomie locali ha espresso parere favorevole.

________________________________________________________________________________

 

1966 - Proposta recante: "Documento di programmazione triennale 2016-2018 del servizio civile. Proposta all'Assemblea legislativa" (Delibera di Giunta n. 13 del 11 01 16).

___________________

 

-          La Commissione “Politiche per la salute e Politiche sociali”, ha espresso parere favorevole nella seduta del 9 febbraio 2016 con la seguente votazione: 28 voti a favore, nessun contrario, 17 astenuti.

 

 

RICHIESTE DI ISTITUZIONE DI COMMISSIONI DI INCHIESTA

 

1950 - Richiesta di istituzione di una commissione speciale d'inchiesta, ai sensi dell'art. 60, comma 1, del Regolamento interno dell'Assemblea Legislativa e dell'art. 40, comma 1, dello Statuto della Regione Emilia-Romagna, sulla materia, d’interesse regionale, delle elezioni dei Consorzi di bonifica nella Regione Emilia-Romagna.

A firma dei Consiglieri: Sassi, Bertani, Piccinini, Foti, Delmonte, Rancan

_________________

 

-          La richiesta di istituzione della Commissione di inchiesta può essere formulata da ciascun Consigliere regionale. E’ presentata all’Ufficio di Presidenza ed è inserita all’ordine del giorno della prima seduta utile dell’Assemblea.

 

-          L’Assemblea, con deliberazione a maggioranza assoluta dei suoi componenti, istituisce commissioni di inchiesta per lo svolgimento delle funzioni di cui all’art. 40, comma 1, dello Statuto, determinando la durata e il potere della Commissione in modo da assicurare l’efficacia dei suoi lavori, l’oggetto ed i limiti dell’inchiesta, nonché il numero dei componenti e la partecipazione numerica di ciascun gruppo assembleare.

________________________________________________________________________________

 

1992 - Richiesta di istituzione di una commissione speciale d'inchiesta, ai sensi dell'art. 40, comma 1, dello Statuto della Regione Emilia-Romagna e dell’art. 60, comma 1, del Regolamento interno dell'Assemblea Legislativa, sul rispetto della legalità e le azioni di prevenzione e trasparenza necessarie a combattere infiltrazioni di stampo mafioso di qualsiasi genere sul territorio regionale.

A firma dei Consiglieri: Rainieri, Fabbri, Rancan, Marchetti Daniele, Delmonte, Pettazzoni, Liverani, Pompignoli, Bargi

_________________

 

-          La richiesta di istituzione della Commissione di inchiesta può essere formulata da ciascun Consigliere regionale. E’ presentata all’Ufficio di Presidenza ed è inserita all’ordine del giorno della prima seduta utile dell’Assemblea.

 

-          L’Assemblea, con deliberazione a maggioranza assoluta dei suoi componenti, istituisce commissioni di inchiesta per lo svolgimento delle funzioni di cui all’art. 40, comma 1, dello Statuto, determinando la durata e il potere della Commissione in modo da assicurare l’efficacia dei suoi lavori, l’oggetto ed i limiti dell’inchiesta, nonché il numero dei componenti e la partecipazione numerica di ciascun gruppo assembleare.

 

 

 

ATTI DI INDIRIZZO

 

 

2186 - Risoluzione per impegnare la Giunta ad attivarsi, anche presso il Governo, per chiedere l’accorpamento del voto referendario a quello delle prossime elezioni amministrative, favorendo in tal modo la partecipazione dei cittadini ed evitando un inutile spreco di denaro pubblico. (18 02 16)

A firma dei Consiglieri: Sassi, Bertani, Gibertoni, Piccinini, Sensoli

 

 

 

1662 - Risoluzione per impegnare la Giunta a porre in essere azioni volte a contrastare l'assunzione, da parte dell'Unione Europea, di decisioni che consentano la denominazione di "Lambrusco" a vini non prodotti nei territori tradizionalmente dedicati a tale coltura e tutelati da DOP e IGP. (23 11 15)

A firma del Consigliere: Foti

 

1722 - Risoluzione per impegnare la Giunta a sostenere, in accordo con gli Enti locali ed i soggetti interessati, la tutela della produzione regionale del vino lambrusco attraverso il riconoscimento a livello comunitario europeo della sua delimitazione nelle Province di Parma, Reggio Emilia e Modena in Emilia oltre che Mantova in Lombardia (01 12 15).

A firma dei Consiglieri: Delmonte, Rainieri, Bargi

 

1870 - Risoluzione per impegnare la Giunta ad attivarsi presso il Governo ed il Parlamento al fine di evitare, visti i rilievi sollevati dalla Commissione Europea, una indiscriminata liberalizzazione della menzione dei vitigni, tutelando il carattere locale e la peculiarità di quello del Lambrusco e delle relative produzioni DOP e IGP, promuovendo inoltre l'attivazione della Regione Lombardia circa tale tematica. (23 12 15)

A firma dei Consiglieri: Bertani, Sassi, Sensoli, Gibertoni

 

2075 - Risoluzione per impegnare la Giunta ad intensificare le azioni di opposizione alla proposta di liberalizzazione, favorendo il coordinamento delle diverse iniziative già intraprese dalla Regione, dal Ministero, dai Parlamentari Europei, dalle rappresentanze dei produttori e dai consorzi ai fini di tutelare il carattere locale e la peculiarità del vitigno Lambrusco. (02 02 16)

A firma dei Consiglieri: Serri, Delmonte, Torri, Foti, Bertani, Bagnari, Lori, Cardinali, Caliandro, Poli, Rontini, Soncini, Boschini, Mori, Bignami, Campedelli, Taruffi, Bessi, Iotti, Calvano, Paruolo, Pompignoli, Prodi, Mumolo, Sensoli, Sassi, Tarasconi, Marchetti Francesca, Gibertoni, Sabattini, Ravaioli, Pruccoli, Rainieri, Montalti

 

 

 

1229 - Risoluzione per sostenere l'iniziativa a tutela dei lavoratori intrapresa dalla FIOM comprendente un referendum abrogativo di alcuni aspetti contenuti nel JOBS ACT per impedire il demansionamento e il controllo a distanza dei lavoratori e affinché venga reinserito il diritto di reintegro in caso di licenziamento ingiustificato. (08 09 15).

A firma dei Consiglieri: Alleva, Taruffi, Torri

 

905 - Risoluzione per impegnare la Giunta, anche in relazione all'Expo 2015, a fare propri gli impegni indicati nella "Carta di Milano" adottando norme circa la redistribuzione del cibo in eccesso ai non abbienti, rafforzare la legislazione a tutela del suolo agricolo, a promuovere il tema della nutrizione e la cultura della alimentazione sana e sostenibile nelle scuole, valorizzando la biodiversità e aumentando le risorse destinate alla ricerca ed al contrasto del cambiamento climatico. (07 07 15)

A firma dei Consiglieri: Montalti, Marchetti Francesca, Zoffoli, Poli, Prodi, Ravaioli, Rossi Nadia, Bessi, Mori, Boschini, Rontini, Caliandro, Zappaterra, Calvano, Lori, Pruccoli, Bagnari, Sabattini, Serri, Cardinali, Mumolo

 

 

 

644 - Risoluzione per impegnare la Giunta a porre in essere azioni volte alla dematerializzazione dei moduli per i prodotti senza glutine destinati ai celiaci, fissando inoltre il valore del buono mensile a 140 euro sia per gli uomini che per le donne affetti da celiachia. (21 05 15)

A firma dei Consiglieri: Pettazzoni, Fabbri, Rainieri, Delmonte, Bargi, Marchetti Daniele, Rancan, Liverani, Pompignoli

 

687 - Risoluzione per impegnare la Giunta a porre in essere azioni di sostegno del progetto di dematerializzazione dei buoni per l'acquisto di alimenti senza glutine per soggetti affetti da celiachia. (29 05 15)

A firma dei Consiglieri: Taruffi, Torri

 

 

 

Svolgimento di

INTERROGAZIONI A RISPOSTA IMMEDIATA

(art. 114 del Regolamento interno)

__________________________________________________

 

ALL'INIZIO DELLA SEDUTA ANTIMERIDIANA DI MARTEDI’

 

Le interrogazioni a risposta immediata possono essere presentate fino alle ore 9,30 di lunedì 22 febbraio 2016.

 

 

 

 

Svolgimento di

INTERPELLANZE

(artt. 116 e 117 del Regolamento interno)

__________________________________________________

 

ALL'INIZIO DELLA SEDUTA POMERIDIANA DI MARTEDI’

 

1660 - Interpellanza circa l'acquisizione dei dati, specie sismici e geologici, riguardanti concessioni di stoccaggio, estrazione e trattamento di gas naturale, con particolare riferimento alla situazione esistente a San Potito ed a Cotignola (RA).

A firma del Consigliere: Bertani

(Assessore Gazzolo)

 

1712 - Interpellanza circa le azioni da attuare per dare corso ad una approfondita caratterizzazione ambientale che chiarisca, circa la discarica "Tre Monti" di Imola, le cause della presenza di elementi e composti inquinanti, applicando comunque il principio di precauzione a tutela della cittadinanza.

A firma della Consigliera: Gibertoni

(Assessore Gazzolo)

 

1759 - Interpellanza circa le iniziative che si intendono assumere per la proroga dei dazi antidumping sulle importazioni di piastrelle in ceramica cinesi.

A firma del Consigliere: Foti

(Assessore Costi)

 

1899 - Interpellanza circa le azioni da attuare per inserire nelle priorità dell'agenda nazionale e di quella europea la navigabilità del fiume Po, anche tramite la promozione di una specifica conferenza nazionale.

A firma del Consigliere: Foti

(Assessore Donini)

 

1917 - Interpellanza circa la tutela dei lavoratori della Cooperativa "La Carpigiana Service" di Modena.

A firma del Consigliere: Alleva

(Assessore Costi)